Stop al femminicidio: un Drappo Rosso al Municipio di Modena

Il Consiglio approva un ODG presentato da tutti i consiglieri di sesso maschile per dire basta alla violenza sulle donne

comune di Modena logoMODENA – il Consiglio comunale di Modena, ha stabilito con il voto favorevole di tutti i gruppi consigliari, di accogliere l’ordine del giorno di giovedì 7 luglio dal titolo “Basta femminicidi: uomini contro la violenza maschile sulle donne”. Così in Municipio verrà esposto un drappo rosso, simbolo della battaglia culturale contro il femminicidio, come hanno già fatto tante Istituzioni nazionali e locali accogliendo l’iniziativa nata dalle donne sul web.

L’ordine del giorno approvato sollecita la Giunta a relazionare in Consiglio comunale sullo stato di fatto del fenomeno in città, sulle azioni messe in campo nella prevenzione e nel contrasto del fenomeno, sui bisogni emersi negli ultimi anni oltre che a promuovere e attivare il prossimo anno scolastico nelle scuole medie inferiori e superiori, anche attraverso il Piano antiviolenza nazionale e regionale, percorsi educativi laboratoriali di educazione all’affettività per prevenire la violenza sulle donne attraverso l’abbattimento degli stereotipi maschili e femminili che invadono il quotidiano e per una lettura paritaria della relazione donna uomo.

Il documento precisa: “Nessun cambiamento culturale può generarsi senza una presa di posizione pubblica degli uomini” e, accogliendo l’appello della petizione “La voce degli uomini” lanciata da Lucia Annibali, l’avvocata sfregiata con l’acido dall’ex compagno con la campagna #SeSeiUnUomoFirma, invita i consiglieri ad aderire alla stessa al fine di rappresentare e coinvolgere tutti i modenesi nell’assunzione di responsabilità e di presa di parola contro i femminicidi e ogni forma di violenza sulle donne: fisica, sessuale, psicologica ed economica.