Stazione piccola, “Servono presidio e sorveglianza adeguati”

comune di Modena logoL’assessore Giacobazzi interviene dopo le denunce di degrado e delinquenza nella zona

MODENA – “Abbiamo sempre sollecitato Tper (Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna) alla manutenzione e messa in sicurezza delle proprie infrastrutture e lo abbiamo fatto anche questa volta, affinché nell’area della Stazione Piccola vengano mantenuti presidio e sorveglianza adeguati”.

L’assessore alla Mobilità e Sicurezza del territorio del Comune di Modena Gabriele Giacobazzi interviene sulla situazione di degrado e delinquenza sui binari della Stazione Piccola in piazzale Manzoni denunciata da alcuni cittadini.

“L’area, per le sue caratteristiche, è facilmente permeabile e ci rendiamo quindi conto della difficoltà di Tper nella gestione – ha proseguito Giacobazzi – ma è necessario che venga garantito il presidio nella zona. Si tratta di un’area di deposito e sosta treni, quindi delicata, e come Amministrazione stiamo cercando di mantenere il presidio anche attraverso il sostegno di attività di natura associativa”.

Intanto si stanno completando le procedure di notifica che consentiranno di spostare l’auto Voyager abbandonata nell’area di parcheggio in piazzale Manzoni, davanti alla stazione piccola. La Municipale si è fatta carico della vicenda a marzo, quando è giunta la prima segnalazione in merito da parte di una cittadina, ma la notifica dell’atto al proprietario del veicolo, si è dimostrata particolarmente difficoltosa poiché questi risulta residente a Venezia ma è di fatto irreperibile e in questa situazione le norme richiedono di rispettare determinate scadenze di legge.