Squadre di tecnici comunali per verificare i danni nelle zone terremotate

Intanto tre volontari della Protezione civile hanno raggiunto la frazione marchigiana Abetito

Volontari protezione  civile -  terremotoCESENA – Via libera del Comune di Cesena e dell’Unione Valle Savio per inviare propri dipendenti nei Comuni colpiti dal terremoto allo scopo di aiutarli a far fronte alle necessità determinate dall’emergenza. Sia la Giunta comunale che quella dell’Unione hanno approvato oggi il provvedimento, aderendo così alle richieste di collaborazione in tal senso arrivate sia dall’Anci regionale che quella nazionale. Fra le figure richieste tecnici specializzati nella valutazione dei danni, ma anche ma anche operatori della polizia municipale, responsabili di Protezione Civile e volontari di gruppi comunali, Le squadre saranno composte su base volontaria e dotate di tutti gli equipaggiamenti e delle risorse necessarie per svolgere i turni di intervento.
“Come in occasione del terremoto dell’Emilia – ricorda il Sindaco Paolo Lucchi, nella duplice veste di primo cittadino di Cesena e di Presidente dell’Unione Valle Savio – quando una quindicina di nostri tecnici prestò servizio nei paesi del sisma, e anche questa volta stanno già arrivando le segnalazioni di disponibilità, a testimonianza della grande solidarietà verso le popolazioni colpite”.

“Nel frattempo – prosegue il Sindaco Lucchi – sono in corso di definizione alcune iniziative a sostegno dei terremotati. Tutta la Giunta vi è impegnata ed in particolare, coma anticipato nei giorni scorsi, l’Assessore Christian Castorri sta predisponendo gli atti con i quali destineremo il 50% delle somme provenienti dai biglietti d’ingresso alla Biblioteca Malatestiana fra il settembre e dicembre: se si ripeterà la tendenza registrata nello stesso periodo dell’anno scorso, prevediamo di arrivare a circa 10mila euro. Allo stesso tempo, l’Assessore Simona Benedetti ha predisposto una lettera per tutti i dirigenti scolastici di Cesena con la quale, alla riapertura delle scuole, li si invita ad organizzare iniziative di solidarietà con i terremotati, con l’obiettivo di raccogliere fondi indispensabili per la ricostruzione. Un appello analogo sta per essere inviato anche a tutte le associazioni di volontariato del territorio Sul piano della prevenzione, invece, gli uffici coordinati dall’Assessore Maura Miserocchi stanno predisponendo i progetti, già inseriti nella pianificazione dell’Amministrazione comunale, affinché possano accedere ai finanziamenti che il Governo ha annunciato per il piano di messa in sicurezza del territorio”.

Intanto, su richiesta del Centro Unificato Provinciale di Protezione Civile di Forlì, questa mattina tre volontari del Gruppo di Protezione Civile di Cesena hanno raggiunto Abetito, frazione del Comune di Montegallo (in provincia di Ascoli Piceno) insieme ad altri Gruppi del modenese e forlivese. Il loro incarico è di allestire piccoli campi con le tende pneumatiche nei pressi delle abitazioni sparse e nelle località più isolate. Rimarranno sul posto sino a giovedì e sono in contatto costante con la struttura della nostra protezione civile, coordinata dall’Assessore Francesca Lucchi.

Si ricorda che per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto, l’Amministrazione comunale di Cesena invita a utilizzare il Conto Corrente unico regionale intestato ad “Agenzia Protezione Civile Emilia-Romagna: IBAN IT69G0200802435000104428964 – Causale: Emilia Romagna per sisma Centro Italia”.
E, naturalmente, si può partecipare alla raccolta fondi inviando un sms o chiamando da rete fissa il numero 45500.