Sport e religione sono risorse per l’integrazione sociale degli immigrati?

Tavola rotonda, organizzata dall’Università degli Studi di Bologna “Alma Mater Studiorum”, è in programma oggi a Rimini

logo-uniboRIMINI – Giovedì 6 aprile, l’Università degli Studi di Bologna “Alma Mater Studiorum”, corso di studi in Scienze Motorie, organizza a Rimini una tavola rotonda per discutere su come sport e religione possano essere pratiche emergenti di una cultura inclusiva.

“Sport e religione sono risorse per l’integrazione sociale degli immigrati?” Questo il titolo dell’incontro, cui parteciperanno N. Porro (Univ. del Lazio Meridionale e Cassino), S. Martelli (Univ. Di Bologna “AMS”), G. Russo (Univ. di Bologna “AMS” e curatrice del dossier n. 84 della rivista Africa e Mediterraneo “Sport e Immigrazione), E. Degli Esposti Merli (rivista Africa e Mediterraneo), L. Marzi (area immigrazione – Caritas Diocesana di Rimini).

Giovedì 6 aprile

Ore 14 aula “ex teatini”

Piazzetta Teatini 10 – Rimini

L’iniziativa si svolge all’interno del corso di “Problematiche sociali delle diversità culturali e religiose”.

Per maggiori informazioni sul dossier di Africa e Mediterraneo: http://www.africaemediterraneo.it/it/numeri-rivista/sport-e-immigrazione/

Il dossier n. 84 della rivista Africa e Mediterraneo “Sport e Immigrazione” è stato realizzato all’interno di Bologna cares la campagna di comunicazione del Sistema di Protezione per Richiedenti asilo e Rifugiati (SPRAR) del Comune di Bologna http://www.bolognacares.it