Sostegno alle nuove imprese: pubblicati i bandi 2016

Confermato lo stanziamento di 450mila euro per finanziare contributi a fondo perduto e la ‘no tax area’. Ormai 300 le aziende che hanno beneficiato del provvedimento

Piazza-del-popolo- CesenaCESENA – Quattrocentocinquantamila euro a sostegno delle nuove imprese. E’ questa la cifra che anche quest’anno, come già avvenuto nel 2014 e nel 2015, il Comune di Cesena mette a disposizione di chi intraprende una nuova attività attraverso contributi a fondo perduto e sgravi fiscali (la cosiddetta “no tax area”).
Per presentare domanda c’è tempo fino al 4 novembre 2016, sulla base dei due bandi appena pubblicati, che ricalcano, sostanzialmente, la struttura degli anni passati.
Il primo bando – con un plafond di 150mil euro – è quello relativo alla cosiddetta ‘no tax area’, che permetterà alle aziende di nuova costituzione di ottenere il rimborso di alcune imposte (IMU, TASI, TARI, COSAP, imposta sulla pubblicità) nei primi tre anni di attività.
Il secondo bando prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto per le nuove attività nate a Cesena fra il 1 ottobre 2015 fino al 30 settembre 2016, per un importo complessivo di 300mila euro. Viene inoltre mantenuta la possibilità di “riversare” le risorse eventualmente non utilizzate per il bando “No tax area” verso il secondo bando, aumentandone la dotazione.

Come già negli anni precedenti, accanto al sostegno all’imprenditoria giovanile, i due bandi hanno anche l’obiettivo di promuovere lo sviluppo occupazionale nell’area cittadina e quello di valorizzare il centro storico”.
Potranno, quindi, fare domanda sia per il contributo a fondo perduto sia per la no tax area le seguenti tipologie:
CENTRO STORICO: nuove imprese, trasferimenti, nuovi punti vendita
UNDER 40: su tutto il territorio comunale, imprese nella cui compagine almeno il 50% sia rappresentato da persone under 40
CON ASSUNZIONI: su tutto il territorio comunale, aziende che abbiano effettuato nuove assunzioni (determinato, indeterminato, apprendistato, coll. familiari)

“Fin dal momento del nostro insediamento – ricordano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore all’Innovazione e Sviluppo Tommaso Dionigi – abbiamo considerato il lavoro come uno dei temi strategici del nostro impegno, ponendoci l’obiettivo di allargare le opportunità di occupazione per i giovani cesenati anche attraverso lo sviluppo della imprenditorialità. Con questo intento riproponiamo, per il terzo anno consecutivo, i contributi a fondo perduto e la no tax area, proseguendo così in un percorso che abbiamo totalmente condiviso con le Associazioni di impresa. Questo ci ha consentito di creare un motore dinamico che ha prodotto risultati più che positivi: sono poco meno di 300 le aziende che fra 2014 e 2015 hanno già beneficiato di queste misure. Solo lo scorso anno quelli ammessi a finanziamento sono stati 129, con un contributo medio di 2936 euro, mentre sono stati una sessantina quelli inseriti nella no tax area, ricevendo in media uno sgravio fiscale di circa 850 euro. E soprattutto ci preme ricordarne il riflesso occupazionale positivo: i bandi 2015, infatti, hanno permesso di sostenere 113 assunzioni, di cui 59 a tempo indeterminato”.

Entrambi i bandi possono essere scaricati dal sito del Comune www.comune.cesena.fc.it.
Per chiarimenti ci si può rivolgere al Servizio Lavoro Sviluppo Giovani del Comune di Cesena, Tel. 0547-356592, e-mail: lsg@comune.cesena.fc.it