Soggiorni di studio e scambi internazionali estivi organizzati dal Comune di Bologna, dal 19 marzo le iscrizioni online

L’iniziativa compie 35 anni e ne hanno usufruito oltre 17.000 studenti della città e dell’area metropolitana bolognese

Comune di BolognaBOLOGNA – Tornano i soggiorni di studio gli e scambi internazionali all’estero organizzati dal Comune di Bologna per i giovani residenti in città e nei Comuni dell’area metropolitana bolognese. L’obiettivo resta quello di offrire un’opportunità di arricchimento formativo ai nuovi cittadini europei e internazionali, attraverso l’apprendimento di altre lingue e lo sviluppo di capacità relazionali e di adattamento in ambienti e società diverse dalla propria, e di promuovere un’educazione transculturale. L’iniziativa compie 35 anni e ne hanno usufruito oltre 17.000 studenti e studentesse della città e dell’area metropolitana bolognese.

Il Comune organizza direttamente soggiorni di studio estivi di 15 giorni nei Paesi anglofoni dell’UE, Inghilterra, Irlanda e Malta, per un totale di 344 posti rivolti a studenti e studentesse dagli 11 ai 19 anni d’età, mentre altre opportunità di scambi internazionali con l’Australia, le città di Portland (USA), La Plata (Argentina) e soggiorni di studio in Spagna e in Francia sono realizzati in collaborazione con l’associazione Yoda di Bologna che li organizza e gestisce direttamente.

Dalle 9 di lunedì 19 marzo, fino alle 13 di mercoledì 4 aprile, sono aperte le iscrizioni ai soggiorni organizzati dal Comune attraverso un sistema elettronico online e si possono già consultare sul sito di Flashgiovani le destinazioni, le date e le quote di partecipazione.

L’iscrizione potrà essere effettuata su un unico soggiorno e solo online. Le iscrizioni saranno accolte secondo l’ordine di arrivo, definito dalla data e ora di registrazione del sistema elettronico con la priorità per chi si iscrive per la prima volta a un soggiorno nella località prescelta.

Le località sono quelle tradizionalmente prescelte dall’Amministrazione sulla base dell’esperienza dimostrata negli anni nell’accogliere gli adolescenti e sul gradimento degli utenti verificato attraverso relazioni e questionari, con particolare attenzione al rapporto qualità-prezzo e con verifica diretta da parte dei tecnici comunali.

Il Comune di Bologna offre la possibilità a 16 studenti, meritevoli, ma privi di mezzi, indicati dall’Ufficio Scolastico Regionale e dai Servizi educativi territoriali, di partecipare in forma gratuita a un soggiorno di studio all’estero, oltre ad aderire al bando Inps Estate INPSieme 2018, che offre un contributo a totale o parziale copertura dei costi per i figli dei dipendenti pubblici.

Per informazioni: Ufficio Servizi per i giovani – scambi e soggiorni all’estero di piazza Maggiore 6, piano terra di Palazzo d’Accursio; telefono 051.2194523 – 2194659 – 2194667, aperto al pubblico: lunedì, mercoledi e venerdì dalle 10 alle 13; il martedi e giovedi dalle 15 alle 17; email: giramondo@comune.bologna.it
www.flashgiovani.it/giramondo