Smiting festival – “Mick Harvey plays Serge Gainsbourg”

RiminiSabato 5 Maggio ore 21.15 concerto al Teatro Ermete Novelli – Via Alfredo Cappellini, 3 Rimini

RIMINI – Mick Harvey con una band straordinaria omaggerà Serge Gainsbourg a novant’anni dalla sua nascita nella esclusiva data unica italiana per Smiting Festival di Rimini.

Mick Harvey, artista e star australiana, produttore e musicista nella band di Pj Harvey, già fondatore e coautore in Nick Cave and the Bad Seeds a partire dai Birthday Party, arriverà in Italia con il suo progetto speciale su Serge Gainsbourg in esclusiva per lo Smiting Festival di Rimini.
Sul palco del Teatro Novelli anche
– Xanthe Waite
– James Johnston (Gallon Drunk, Nick Cave & The Bad Seeds, Lydia Lunch)
– Larry Mullins aka Toby Dammit (Nick Cave & The Bad Seeds, Iggy Pop, Swans)
– Yoyo Röhm (Fatal Shore)
– Quartetto EoS /violini (Klest Kripa, Cecilia Scala, Aldo Maria Zangheri, Caterina Boldrini)

Il 2 aprile di questo 2018 è il 90° anniversario della nascita di Serge Gainsbourg, il geniale discusso musicista e autore francese, celebre personaggio fuori dalle regole.

Durante il suo personale e intenso percorso artistico, Harvey si è anche concentrato in un lavoro di traduzioni dei testi di Gainsbourg dal francese all’inglese, riadattandone le canzoni poi rinchiuse in quattro album. L’ultimo, “Intoxicated Women” (Mute 2017), contiene molti duetti e canzoni scritte da Gainsbourg per lo più durante gli anni ’60, in un periodo in cui focalizzava il suo songwriting su cantanti come France Galle, Juliette Greco e, più notoriamente, Brigitte Bardot e Jane Birkin. “Je t’aime…moi non plus” è il brano celebre a livello mondiale.

Il risultato del lungo lavoro di Harvey è un’opera eccellente, essendo riuscito a fare suo – seppur con grande rispetto – il mondo artistico di Gainsbourg, grazie al suo talento innato verso l’elaborazione degli arrangiamenti e costruzioni di canzoni.

Programma
Apertura Teatro Novelli: ore 19.30 biglietteria e cambio prevendite, aperitivo
Inizio spettacolo ore 21.15
Presentazione di Luigi Bertaccini e Marta Ileana Tomasicchio

Prevendite on-line e rivenditori circuito Liveticket www.liveticket.it
Biglietti disponibili in Biglietteria la sera del concerto (poltrone numerate): €25/ €30/ €15

Appuntamento a cura di Marta Ileana Tomasicchio / Musincanta / Smiting Festival
Con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Rimini
Con la collaborazione di eudesign, Eticarim, Nuova Ricerca, SGR per la Cultura, Teatro in Piazza Osteria, Coop Alleanza 3.0
Con il patrocinio di: Regione Emilia Romagna, Campus di Rimini dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna

Info +3290909716 smitingfestival@gmail.com / www.smitingfestival.it / www.facebook.com/smiting.rimini

Mick Harvey – Biografia (da http://www.nickcave.it/bad_seeds-mick_harvey.php)

Mick Harvey nasce il 29 Agosto 1958 a Rochester, a nord di Melbourne, ed è una delle personalità più imponenti del rock australiano, a partire dalla sua lunga collaborazione con Nick Cave nell’arco della sua carriera.

Fondatore con Nick Cave dei The Boys Next Door nel ‘73, poi Birthday Party dal 1980, e dei The Bad Seeds nell’’83, Mick ha sempre dato il suo apporto fondamentale coprendo quasi ogni ruolo possibile, dal chitarrista al batterista, dal bassista al tour manager sino al produttore della band.

Il suo contributo nei Bad Seeds, in 25 anni di collaborazione (1983/2009), è stato fondamentale anche per quanto riguarda la fase di songwriting: infatti Mick è co-autore di molti brani che hanno segnato la storia di Nick Cave and The Bad Seeds: “From Her To Eternity”, “Tupelo”, “Jack’s Shadow”, “The Mercy Seat” e “Do You Love Me?”, solo per citarne alcuni.

Parallelamente alla nascita dei Bad Seeds, lo scioglimento dei Birthday Party nel 1982, spinse l’amico Simon Bonney, dei Crime & The City Solution, a reclutare sia Mick che Rowland S. Howard, i quali, assieme ad Harry, fratello di quest’ultimo, costituirono a Londra il nuovo nucleo della band, che pubblicò l’EP di debutto “Dangling Man” (Mute 1985). Con l’entrata nella band di Epic Soundtracks (ex-Swell Maps), alla batteria, il quintetto è ormai libero di illuminare gran parte della scena alternativa, con il loro profondo pop di razza, suonato in modo meraviglioso in “Just South Of Heaven” e in “Room Of Lights”. In quest’ultimo album troviamo la bellissima ballad “Six Bells Chime”, un brano che, assieme a “From Her To Eternity” e “The Carny” dei The Bad Seeds, sarà parte integrante del film di Wim Wenders “Il Cielo Sopra Berlino”.

Mick continuerà a contribuire ai Crime & The City Solution, ora dislocati a Berlino, sulla scia di un rimescolamento, che vedrà in seguito all’abbandono, nell’86, dei fratelli Howard ed Epic Soundtracks, rimasti a Londra per formare i These Immortal Souls, Mick e Bonney, ora spostatisi a Berlino, decidono di rimettere su la band, con una nuova line-up, che includerà la fidanzata di Bonney Bronwyn Adams al violino, Alexander Hacke degli Einsturzende Neubauten alla chitarra, Chrisio Haas (D.A.F.) alle tastiere e il bassista Thomas Stern. Questa incarnazione dei Crime & The City Solution pubblicherà tre album, prima dello scioglimento, nel 1991.

Non contento del suo lavorare contemporaneamente in due band così importanti, Mick Harvey si è anche dato da fare con una lunga carriera solista, caratterizzata principalmente dalla sua opera di traduzione in inglese dei brani del cantautore francese Serge Gainsbourg, da cui sono nati quattro album: “Intoxicated Man” nel 1995 e “Pink Elephants” nel 1997, “Delirium Tremens nel 2016 e “Intoxicated Women” nel 2017

Anche Mick, come molti dei componenti dei Bad Seeds, è stato inoltre preso molto dalla creazione di varie colonne sonore, lavorando nel 1996 ad Alta Marea & Waterland e, successivamente, apparendo anche in quelle di Basquiat e Jay & Silent Bob Strike Back.
E’ tornato al cinema nel 2002, quando ha lavorato alla colonna sonora di “Australian Rules”, documentario riguardante le tensioni tra Australiani ed Aborigeni.

Oltre i suoi numerosi progetti, Mick Harvey ha anche collaborato con numerosi artisti, tra i quali P.J. Harvey, Lydia Lunch, Robert Forster, Conway Savage e Scott Walker. Questi suoi continui impegni con diversi progetti hanno reso Mick uno degli uomini più impegnati tra i Bad Seeds. Il suo prendere parte a così tanti progetti renderebbe difficile credere che tutto il suo lavoro è sempre stato caratterizzato da una particolare grazia, talento e notevole energia.

Nel 2008 esce l’album Live at Bush Hall e, purtroppo, è anche l’anno in cui matura la decisione di abbandonare i Bad Seeds. Ormai poco coinvolto nel processo creativo della band, nel Gennaio 2009 Mick decide di lasciare il gruppo, lasciando un vuoto difficilmente colmabile.

Da una decina di anni è membro chiave della band che accompagna PJ Harvey in studio e dal vivo e con cui nel 2011 ha pubblicato l’album “Let England Shake”. Grazie al suo meraviglioso talento, nella registrazione dell’album è all’opera con numerosi strumenti: basso, chitarra, piano, armonica, xilofono, batteria, percussioni e presta anche la voce in diversi brani. Il successo dell’operazione lo porta a collaborare anche all’album successivo “The Hope Six Demolition Project”, del 2016, seguito da un lunghissimo tour mondiale di enorme successo.

Contemporaneamente, da molti anni Mick porta in giro per i più importanti teatri e festival del globo il suo speciale live dedicato a Serge Gainsbourg.

Mick Harvey
plays Serge Gainsbourg
concerto – data unica italiana
Sabato 5 Maggio ore 21.15
Teatro Ermete Novelli – Via Alfredo Cappellini, 3 Rimini