Smemorati del miniticket, 45 giorni per evitare il peggio

Il Comune di Modena, per contenere i costi di chi accumula sanzioni per gli ingressi in Ztl, modifica l’ordinanza: si risolve con un’unica multa da 100 o 160 euro

comune di Modena logoMODENA – Hai dimenticato di rinnovare il Miniticket per l’ingresso dei residenti nella Zona a traffico limitato (Ztl) e in pochi giorni hai accumulato un sacco di sanzioni con cifre a tre zeri? Il Comune di Modena, con l’obiettivo di contenere l’onere economico a carico dei cittadini a causa di banali dimenticanze e con lo scopo di razionalizzare l’attività amministrativa, ha definito un percorso che consente di sanare questo tipo di situazioni con un’unica sanzione amministrativa: da 100 euro più spese di notifica, se si paga il Miniticket entro il trentesimo giorno dopo la scadenza; da 160 euro più spese di notifica, se si paga tra il 31° e il 45° giorno.

Il provvedimento va a modificare l’ordinanza sulla disciplina della circolazione in Ztl e inserisce un periodo di 45 giorni entro il quale può essere effettuato il rinnovo del Miniticket con efficacia retroattiva senza, di conseguenza, perdere il diritto ad avere l’autorizzazione a entrare nella Zona a traffico limitato. Per i ritardatari, entro i 45 giorni, non sarà quindi necessario il pagamento di tutte le sanzioni accumulate entrando in Ztl, spesso più volte al giorno, e nemmeno sarà necessaria la procedura che prima veniva suggerita: la richiesta alla Prefettura del riconoscimento della “continuazione” in virtù della buona fede che, nella migliore delle ipotesi, portava al pagamento di tre volte la sanzione base, quindi intorno ai 240 euro più spese.

Il Comune, considerando quegli importi “non proporzionali e irragionevoli rispetto all’entità dell’illecito commesso, identificabile in una mera dimenticanza”, ha così individuato una modalità che consente di ridurre sensibilmente l’onere economico a carico del cittadino.

La delibera che introduce le due tipologie di pagamento (entro il 30° giorno e tra il 31° e il 45° giorno) indica per le sanzioni, come prevedono le norme, sia la cifra minima sia quella massima dalle quali si può calcolare ciò che è effettivamente dovuto, che sono appunto i 100 e i 160 euro più spese di procedimento per accertamento e notifiche: se si paga il Miniticket entro il 30° giorno si possono sanare tutte le sanzioni nel frattempo accertate con un’unica sanzione che va da un minimo di 50 a un massimo di 300 euro, quindi pagabile con 100 euro più spese; se invece si paga il Miniticket tra il 31° e il 45° giorno, in delibera si indica un minimo di 80 e un massimo di 500 euro per la sanzione che è pagabile con 160 euro.