Nuovo sistema ZTL: in partenza 1000 avvisi di infrazioni

Lunedì l’invio delle prime lettere: oltre la metà per transito in corsie riservate. Una media giornaliera di 250-300 ingressi erronei sanati con l’uscita entro i 3 minuti

MODENA – Sono circa un migliaio le lettere di avviso che partiranno lunedì 24 ottobre per le infrazioni legate al nuovo sistema di telecamere della Ztl avvenute nei primi giorni di attivazione.

Ben oltre la metà riguardano il transito nelle corsie riservate, con quote minime di transito di motocicli o ciclomotori. I mezzi che sono entrati o usciti dal centro storico al di fuori delle fasce orarie autorizzate sono stati alcune decine, mentre gli accessi erronei alla Ztl, sanati dall’uscita entro i tre minuti di franchigia, sono stati circa un migliaio nello scorso fine settimana per poi ridursi a una media giornaliera di 250-300. In gran parte sono stati registrati in corrispondenza del nuovo varco di via Tre Febbraio, che in precedenza non rientrava nella Ztl.

Le lettere che saranno inviate hanno lo scopo di avvertire dell’infrazione commessa che, a partire dal prossimo 15 novembre sarà invece sanzionata. L’obiettivo del nuovo sistema di telecamere in Ztl è quello di aumentare la capacità di controllare il rispetto delle norme e dei permessi di ingresso, soprattutto quelli a tempo, contribuendo così a prevenire le infrazioni e a ridurre l’intasamento del traffico nel cuore della città. Gli avvisi non riguardano la totalità delle infrazioni, ma prevalentemente quelli relativi alle novità introdotte o alle nuove possibilità di verifica, come l’accesso nei nuovi varchi Ztl (in via Tre Febbraio all’incrocio con corso Cavour e in corso Accademia all’incrocio con corso Canalgrande); il transito di veicoli a motore (compresi ciclomotori e motocicli) nelle corsie di via Emilia centro e corso Duomo, riservate esclusivamente a mezzi pubblici, taxi, disabili, mezzi di soccorso e altri soggetti specificamente autorizzati; il transito in orari non autorizzati di mezzi soggetti a fasce orarie di accesso alla Ztl. Dato lo scopo informativo degli avvisi, inoltre, verranno inviate un massimo di due lettere per tipologia di infrazione a chi ripetutamente adotta comportamenti non rispettosi della regolamentazione della Ztl.

Oltre alla rilevazione elettronica degli accessi alla Zona a traffico limitato del centro storico, il nuovo sistema garantirà anche la verifica automatica dei transiti in uscita ai varchi e di quelli nelle corsie riservate (via Emilia centro e corso Duomo). La regolamentazione degli accessi in Ztl rimane la stessa, fatta eccezione per i trasportatori conto terzi il cui accesso viene ricondotto entro le fasce generali e per i motocicli che, come già velocipedi e ciclomotori, vengono derogati dalle limitazioni di accesso e sosta in zona a traffico limitato. Ma il nuovo sistema consente di non far scattare la sanzione nei casi in cui l’ingresso in Ztl sia stato palesemente frutto di errore: gli automobilisti che per sbaglio entrano nell’area a traffico limitato hanno tre minuti di tempo per uscire senza incorrere nella sanzione.

Insieme all’attivazione delle nuove telecamere, da sabato 15 ottobre è inoltre entrata in funzione una nuova viabilità che interessa alcune strade del centro storico all’interno della Ztl. In particolare, il tratto di via Sgarzeria da via Belle Arti a via Cavour diventa a doppio senso e è stato chiuso all’incrocio con quest’ultima, piazza San Domenico è ora percorribile a senso unico attorno alla prima striscia di parcheggi e a doppio senso nell’altra, in via Farini è stato istituito il senso unico da largo San Giorgio in direzione via Emilia centro, ed è stato invertito il senso di marcia nelle vie Santa Margherita con direzione da corso Accademia a via Fonteraso e in via Fonteraso da via Santa Margherita a via Modonella. Quest’ultima, non più accessibile da piazza Roma, è ora a doppio senso nel breve tratto tra via Fonteraso e la piazza, da cui è separata da fittoni lapidei. In piazza Roma, ha ripreso a transitare il filobus, anche se più distante dall’Accademia e con una velocità di percorrenza limitata. Da via Lovoleti, inoltre è consentito il transito a senso unico verso piazza Roma con obbligo di svolta a sinistra in direzione via Tre Febbraio.