Sicurezza: più agenti per la Polizia Municipale, grazie alle nuove assunzioni

parma2020PARMA –  Il 2017 si è chiuso con l’assunzione da parte del Comune di Parma di due nuovi agenti ed un ispettore della Polizia Municipale, che saranno destinati ad implementare il personale che ha compiti di vigilanza sulle strade della nostra città.

Si tratta dei primi di un numero più cospicuo di risorse della Polizia Municipale che prenderanno servizio durante il 2018, a seguito dell’espletamento delle misure concorsuali.

Il Comune di Parma, in ottemperanza a quanto previsto dal decreto Minniti in materia di assunzioni di personale delle Polizie Locali, si è, quindi, impegnato ad aumentare il numero di agenti in servizio. Si tratta di una misura fortemente perseguita dall’Amministrazione che si sta muovendo su diversi fronti per garantire maggiore sicurezza sul territorio.

Casa: “Priorità anche al turno notturno e all’incremento della videosorveglianza”

“Si tratta di una misura che avevamo annunciato e che si è concretizzata. – sottolinea l’Assessore alla Sicurezza Cristiano Casa –. Sappiamo bene tutti della carenza di organico del corpo di Polizia Municipale dovuta al blocco delle assunzioni voluto dal Governo. Ora, grazie all’azione del Ministro Minniti, si sono aperte possibilità di assunzione che abbiamo immediatamente sfruttato e che sfrutteremo anche nel corso del 2018 assumendo nuovo personale per la Polizia Municipale. Questa è una misura prioritaria che verrà attivata dalla nostra Amministrazione insieme all’attivazione del turno notturno ed all’incremento dei sistemi di videosorveglianza in città”.

L’incremento del numero di agenti è senza dubbio una delle misure più importanti che si affianca ad altri interventi di particolare rilievo come quelli legati al potenziamento del sistema di video sorveglianza ed alle azioni sinergiche del controllo del territorio messe in atto dalla Polizia Municipale attraverso la collaborazione con le altre forze dell’ordine a partire da Polizia di Stato ed Arma dei Carabinieri, così come previsto dal Comitato Ordine e Sicurezza.