Sicurezza a Modena: anche i volontari presidiano il centro

Identificabili da divise e tesserino di riconoscimento, si alternano ogni giorno nei percorsi a piedi; da quest’anno alcuni anche in bici sul tracciato del parco delle Mura

Municipio-Comune-ModenaMODENA – Il presidio del centro storico nel periodo delle festività natalizie si rafforza anche grazie ai volontari che ogni giorno sono impegnati in diversi servizi di perlustrazione e stazionamento con il coordinamento del Comando della Polizia municipale di Modena.

Otto le associazioni che partecipano all’attività (Ana Associazione nazionale alpini, Anc Associazione nazionale carabinieri, City Angels, Circolo Narxis, Gev Guardie ecologiche volontarie, Gel Guardie ecologiche Legambiente, Vivere Sicuri e Aeop Associazione europea operatori di Polizia) per un totale di circa 200 volontari che a gruppi di due, tre o quattro, si alternano ogni pomeriggio nei percorsi a piedi in centro storico.

I volontari non hanno poteri sanzionatori o repressivi, ma costituiscono un punto di riferimento per i cittadini svolgendo azioni di prevenzione e informazione.

Sono riconoscibili dalle divise delle associazioni a cui appartengono, o da giubbotti catarifrangenti, e dal tesserino di riconoscimento. Tre i percorsi su cui li si può incontrare a piedi: da piazza Roma a S. Francesco percorrendo corso Canalchiaro; dal parco Novi Sad a viale Monte Kosica, zona stazione, corso Cavour e corso Vittorio Emanuele; da piazza Matteotti passando per via Emilia centro, piazza Mazzini, piazza Grande, piazza XX Settembre al mercato Albinelli, dove si concentra l’attività per la prevenzione dei reati, fino a via dei Servi, piazzale Redecocca, corso Canalchiaro e piazza Matteotti.

Inoltre, quest’anno i volontari di Narxis percorrono ogni sera dalle 18 alle 20.30 anche un tragitto più lungo spostandosi in bicicletta. Due i tragitti che seguono a giorni alterni, entrambi prevedono un passaggio alla Biblioteca Delfini. Il primo parte da piazza Torre per passare da via Farini, piazza Roma, corso Canalgrande, via Emilia centro e viale delle Rimembranze percorrendo tutto il parco delle Mura fino a piazzale san Francesco per risalire da Canalchiaro e tornare in piazza Torre. Con il secondo i volontari partono da Canalchiaro, percorrono largo Aldo Moro, via Fontanelli, piazza Pomposa, via Taglio, piazza Mazzini, via Fonte Raso, via Goldoni, corso Canalgrande, via Emilia centro fino a largo Aldo Moro.