Servizi notturni della Polizia provinciale di Ferrara per la sicurezza stradale

I Controlli nelle ultime tre settimane hanno prodotto 24 verbali

polizia provinciale di Ferrara su stradaFERRARA – Servizi notturni lungo le strade provinciali nelle quali sono stati istallati sistemi tutor, per sanzionare comportamenti pericolosi alla guida. Li sta svolgendo la Polizia provinciale, ad esempio, per controllare invasioni della corsia opposta di marcia, ossia l’espediente usato per non incorrere nell’occhio del tutor.
Controlli che nelle ultime tre settimane hanno prodotto 24 verbali, con un introito per la Provincia di 1.710 euro e la perdita di 26 punti dalla patente.
Tra questi, tredici verbali sono stati emessi per contestare proprio il superamento della linea continua, che oltre alla sanzione comporta la perdita di due punti sulla patente.
I servizi di controllo continueranno con lo scopo di scoraggiare comportamenti pericolosi e non rispettosi delle regole.
“Continueremo a perseguire – precisa il comandante della Polizia provinciale, Claudio Castagnoli – coloro che, per esempio, per non rispettare i limiti di velocità invadono la corsia opposta di percorrenza, rendendo molto pericolosa la condotta di guida, specie durante le ore notturne e ringrazio coloro che, inviando lettere alla stampa locale, hanno segnalato il problema”.
In una di queste si legge, infatti, che si sarebbe arrivati “a una sorta di roulette russa – scrive il signor E. F. -, sperando di schivare il malcapitato che arriva in senso contrario a forte velocità, per eludere le fotocamere poste sui varchi”.
“Parole – conclude Castagnoli – che descrivono molto chiaramente i rischi e i pericoli che producono queste condotte di guida irresponsabili e che stiamo, purtroppo, costatando anche noi durante i controlli che stiamo effettuando, innanzitutto per tutelare una maggiore sicurezza sulle strade”.