Sequestro di un’autovettura con targa extracomunitaria in posizione di contrabbando, l’intervento frutto della collaborazione tra Polizia Municipale e Autorità Doganale

polizia-municipale-PIACENZA – Nei giorni scorsi, nel corso della normale attività di verifica della circolazione stradale, una pattuglia della Polizia Municipale ferma per un posto di controllo nel quartiere Roma ha intimato l’alt ad un’autovettura immatricolata in Albania.

Da un primo controllo, gli agenti hanno subito riscontrato una serie di violazioni al Codice della strada pregresse a carico del veicolo, immediatamente notificate e riscosse.

Da accertamenti approfonditi è emerso inoltre che il veicolo, condotto da un cittadino straniero residente a Piacenza, circolava in Italia, e in particolare nel territorio piacentino, in una situazione di contrabbando doganale (ovvero senza aver espletato le pratiche doganali per l’importazione e assolto i diritti di confine, cioè Iva e dazi doganali).

Il veicolo è stato quindi immediatamente sequestrato dalla Polizia Municipale e destinato al deposito giudiziario, ai fini della successiva confisca a cura della competente Autorità Doganale.

L’utilizzatore del veicolo ha quindi versato i diritti di confine evasi e la sanzione pecuniaria irrogata dall’Ufficio delle Dogane di Piacenza e ha poi riacquistato l’autovettura.