Sequestrate 300 paia di scarpe contraffatte

L’operazione condotta dalle Polizia Municipali di Rimini e di Riccione

scarpe_13lugRIMINI – Acquistavano on line scarpe contraffatte a prezzi stracciati per poi personalizzarle e venderle sul mercato al prezzo delle originali. Lo stratagemma messo in piedi da una società gestita da due fratelli italiani è stato portato alla luce grazie ad un’operazione condotta ieri mattina dalla Polizia Municipale di Rimini e dalla Polizia Municipale di Riccione, che ha portato al sequestro di un’ingente quantità di merce contraffata.

Gli agenti sono intervenuti prima in un negozio di via Dante a Riccione e in un secondo momento in un laboratorio di Rimini, nell’area artigianale della zona dei Padulli, entrambi i locali intestati ad una società italiana gestita da due fratelli. I controlli hanno portato al sequestro di quasi 300 paia di scarpe di grandi firme (Converse, Nike, ecc) che sono risultate contraffatte e che erano vendute agli ignari clienti allo stesso prezzo dei prodotti originali.

scarpe_13lug_2In particolare gli agenti hanno scoperto che i titolari della società si rifornivano di prodotti all’estero, acquistando on line svariate paia di scarpe contraffatte tipo Converse al costo di 10/12 euro, per poi personalizzarle attraverso l’applicazione di borchie, paillettes e altro e rivenderle al prezzo di mercato, anche a 140 euro.