Scuola, lunedì l’evento conclusivo del progetto “Legalità e sicurezza sul lavoro”

Legalità e sicurezza sul lavoroLunedì 14 dicembre al teatro Novelli

RIMINI – Lunedì 14 dicembre, a partire dalle 9 e per l’intera mattina, il teatro Novelli ospiterà l’evento di chiusura del progetto “Legalità e sicurezza sul lavoro”, un percorso rivolto agli istituti scolastici della provincia per sensibilizzare gli studenti sulle problematiche della legalità nel mondo del lavoro e del rispetto dei diritti dei lavoratori. Il progetto, nato nel 1999 con la regia della Provincia di Rimini e da quest’anno coordinato dal Comune di Rimini – ha coinvolto negli anni circa 10.000 studenti degli istituti superiori riminesi. Quest’anno referenti di Inps e Inail hanno potuto lavorare con 995 alunni degli istituti scolastici Ipsia Alberti, Itig Belluzzi- Da Vinci, Ipsct Einaudi, Ipssar Malatesta, Itt Marco Polo, Itse Molari, Les Valgimigli e Itc Valturio.

L’appuntamento di lunedì mattina sarà l’occasione, attraverso le testimonianze e il confronto con gli studenti, di restituire al territorio gli esiti e dei risultati del progetto che nel corso del tempo è stato potenziato e sviluppato. In programma anche una gara tra le varie scuole che hanno partecipato.

Il progetto rientra tra le azioni previste dal protocollo, firmato nell’aprile 2015 sottoscritto da il Comune di Rimini – coordinatore del progetto – la Provincia di Rimini, l’Ufficio Scolastico territoriale, INAIL Rimini, INPS Rimini, AUSL della Romagna, DTL Rimini, Ordine dei Consulenti del Lavoro di Rimini, CGIL, CISL, UIL e ANMIL Rimini. Obiettivo dell’accordo è di promuovere azioni ed adottare intese dirette a promuovere una cultura della legalità e della sicurezza attraverso la diffusione delle informazioni e favorendo lo scambio di notizie e esperienze; raccordare gli interventi formativi di competenza dei vari soggetti; sensibilizzare l’opinione pubblica attorno ai problemi della sicurezza e della legalità finalizzata ad una crescita della coscienza sociale; permettere ai giovani di migliorare la capacità di intervenire in maniera più consapevole e preventiva sulle condizioni di scelta di un lavoro che sia regolare, sicuro e di qualità.