School Makers Day il 30 aprile – Opificio Golinelli

School Makers DayPrimo evento italiano completamente organizzato dagli adolescenti di 30 scuole di tutta la regione Emilia-Romagna

BOLOGNA – Sabato 30 aprile, dalle 10 alle 16, a Opificio Golinelli (via Paolo Nanni Costa 14, Bologna) si terrà lo School Makers Day. Primo evento italiano completamente organizzato dagli adolescenti di 30 scuole di tutta la regione Emilia-Romagna (oltre 600 ragazzi) in cui verranno messe in mostra le abilità dei ragazzi nella fabbricazione digitale e nello sviluppo di prodotti e servizi utilizzando le nuove tecnologie. Convegni, stand dimostrativi e workshop per presentare le esperienze di making condotte dalle scuole della nostra regione e valorizzare il metodo di apprendimento basato sull’“imparare facendo”.

L’iniziativa è promossa da IIS Belluzzi Fioravanti, Servizio Marconi TSI dell’USR Emilia-Romagna e Fondazione Golinelli, con la collaborazione della Città Metropolitana di Bologna.

Perchè uno school maker day?
Nel mondo della scuola stanno emergendo nuovi modelli di progettazione e di pensiero che introducono tecnologia ed innovazione. Il MIUR stesso sta favorendo positivamente questo processo evolutivo mediante numerosi strumenti, quali per esempio il Piano Nazionale per la Scuola Digitale. Accanto alle lezioni frontali, ai libri di testo, alle nozioni di base fondamentali e alle verifiche, la cultura dell’unione “tra il sapere e il saper fare” si sta facendo strada nella vita scolastica. È un modo di apprendere legato alla valorizzazione dei talenti, delle competenze e delle capacità; è un approccio che integra i riferimenti dell’insegnamento “tradizionale” e arricchisce i ruoli, portando a ragionare anche per progetti e non esclusivamente per discipline, in una scuola in cui si accorcia la distanza tra alunni e insegnanti. Questi ultimi divengono anche un po’ mentor e un po’ coach, dei veri e propri punti di riferimento per i loro docenti, con l’obiettivo di stimolare appieno la creatività dei singoli ma al servizio di uno spirito di collaborazione e di reciprocità del gruppo classe che si fa team.

È sempre più frequente la presenza all’interno delle scuole di Fablab e Makerspace che si aprono al mondo esterno, realizzando anche percorsi di alternanza scuola/lavoro. Ma questo modello è interessante non solo per gli istituti tecnici: in ogni tipo di scuola e ad ogni età l’approccio del fare incoraggia gli alunni a mettersi in gioco e sviluppare la propria propensione alla sperimentazione operativa, rivalutando anche la valenza educativa e pedagogica dell’errore come elemento fondamentale per l’esperienza del singolo e per l’apprendimento collettivo. L’evento intende stimolare il confronto tra le scuole attraverso la narrazione delle esperienze, la presentazione dei progetti e dei prototipi realizzati e attraverso i laboratori guidati su argomenti di base ed avanzati.

A questo link è possibile scaricare il programma della manifestazione. L’evento è rivolto agli alunni e insegnanti di tutte le scuole di ogni ordine e grado, agli operatori delle agenzie formative e a chiunque sia interessato alla didattica e all’innovazione.

Per informazioni:
http://www.educareaeducare.it/school-maker-day-sabato-30-aprile/

http://www.schoolmakerday.it/