San Geminiano: La fiera porta in centro a Modena 520 bancarelle

Martedì 31 gennaio gli ambulanti potranno effettuare le vendite dalle 8.30 alle 20

fiera san geminiano bancarelle in piazza lato duomoMODENA – In occasione della tradizionale fiera di San Geminiano, in programma martedì 31 gennaio, potranno allestire i loro banchi nel centro storico cittadino 520 ambulanti.

Le strade e le piazze in cui si disporranno sono: piazza S. Agostino, piazzale Erri, piazza Grande, Piazza XX Settembre, via Emilia centro, piazza Muratori, piazza Matteotti, piazza Mazzini, corso Canalchiaro, corso Duomo, corso Canalgrande, via Università, Via Castellaro, via Scudari, via Canalino, piazzale San Francesco e calle di Luca.

fiera san geminiano bancarelle formaggiNel centro storico vengono collocati i segnali e i cartelli che indicano i divieti di sosta, in vigore dalla mezzanotte di lunedì 30, e le zone soggette a rimozione forzata dei veicoli. Occorre fare attenzione alla segnaletica sul posto. I veicoli in sosta abusiva saranno rimossi dalle primissime ore del mattino di martedì.

L’accesso ai luoghi della fiera e il montaggio dei banchi potrà iniziare alle 22.30 di lunedì 30 gennaio, dopo che gli ambulanti avranno mostrato l’autorizzazione agli agenti della Polizia municipale che presidieranno gli accessi al centro città.

La verifica che tutti gli aventi diritto abbiano ottenuto un posteggio avverrà alle 8.30 nell’ufficio allestito sotto le tribune del parco Novi Sad, così come la “spunta”, ovvero l’assegnazione dei posti eventualmente non occupati dai titolari. I mezzi degli operatori in attesa possono parcheggiare in piazza Tien An Men.

L’attività di vendita si potrà svolgere dalle 8.30 alle 20, con facoltà di anticipare la chiusura alle 19. L’area dovrà essere liberata entro le 22.

La Polizia municipale sarà come sempre impegnata nei controlli sul corretto svolgimento della manifestazione, in servizi antiborseggio, e in controlli e verifiche sul rispetto della normativa sull’anticontraffazione, sulla sicurezza dei prodotti in vendita e sull’uso corretto degli impianti a Gpl.

IN CORTEO CON OLIO E CERI PER IL PATRONO

Le autorità civiche con il sindaco alle 10.30 si recano in Duomo da PalazzoPh©Elisabetta Baracchis.-geminiano-arcivescovo-messa-in-duomo Comunale

Sarà ancora una volta all’insegna di un’antichissima tradizione, martedì 31 gennaio, il cerimoniale che coinvolge le autorità civiche nel giorno di San Geminiano.

Accompagnati dal gonfalone della città, il sindaco Gian Carlo Muzzarelli e la presidente del Consiglio comunale Francesca Maletti, interverranno in forma ufficiale con altre autorità alla celebrazione della festa del Patrono di Modena.

Ph©Elisabetta Baracchi s.-geminiano-corteo-dei-ceri-Alle 10.30, dallo scalone del Palazzo comunale, si muoverà il corteo con i valletti in livrea gialloblu a portare in offerta i ceri e l’olio per la lampada che nella cripta del Duomo arde perennemente davanti al sepolcro del Santo Vescovo, scoperto in occasione della festa per la devozione e le preghiere dei fedeli.

Alla Messa pontificale, come ogni 31 gennaio, sarà presente anche una delegazione con gonfalone della città di Pontremoli, il cui santo patrono è San Geminiano e di nuovo sarà ospite del Comune di Modena una delegazione di San Gimignano, altra cittadina di cui san geminiano preghiere nella cripta al sepolcro del santoGeminiano è il Santo protettore. Al termine della Messa le autorità saranno ricevute in Arcivescovado.

Nel pomeriggio alle 18 una delegazione del Comune di Modena con il sindaco Gian Carlo Muzzarelli parteciperà alle cerimonie dedicate al Santo in programma a San Gimignano, mentre un’altra delegazione, guidata dal vicesindaco e assessore alla Cultura Gianpietro Cavazza, andrà a Pontremoli.