Sabato 10 giugno 2017: “Notte del liscio” super sperimentale a Gatteo Mare (FC)

Mix di artisti più insolito che mai nella consacrazione dell’evento dedicato alla Romagna, dove la sperimentazione musicale non si ferma davanti a niente

NotteLiscioGatteoGATTEO MARE (FC) – E’ “world music” la password per autenticarsi alla “Notte del liscio” che Gatteo Mare si appresta a vivere sabato 10 giugno, con un concerto “ai confini della musica” ai giardini Don Guanella.

Evento di punta, insieme e a quello bellariese, del cartellone regionale che celebra la musica romagnola per eccellenza, il concertone gatteese, a firma del pirotecnico Moreno il Biondo, mixa ospiti e sonorità dal mondo per stupire ancora una volta il pubblico partendo proprio da dove tutto ebbe inizio: la località balneare in cui il maestro Secondo Casadei fece debuttare la sua “Romagna Mia”.

Dopo “l’anno zero” del 2015, nella sola Gatteo, e l’esplosione del 2016 con eventi in tutta la regione, “La notte del liscio 2017” targata Gatteo Mare piazza sul palco con “il più Biondo d’Italia” Moreno Conficconi sia l’inossidabile orchestra “Il grande evento” (Mauro La voce di Romagna Ferrara, Fiorenzo Tassinari, Walter Giannarelli e la new diva della balera 2.0 Anna Maria Allegretti) che lo sperimentalissimo Extraliscio di Mirco Mariani. Extraliscio che, tra le sue avventure, lancia proprio a Gatteo Mare il suo secondo progetto discografico, quel “Ballabilessum/Danceable” che dal dialetto vira direttamente all’inglese senza nemmeno stare a passare dall’italiano.

PupoE fin qui sì è ancora nei ranghi. Le sorprese arrivano da “quel liscio che non ti aspetti”: per esempio con Pupo – il “vero uomo rock” dice Moreno – che senza prendersi troppo sul serio torna a Gatteo con il suo “Gelato al cioccolato” da gustare in chiave futuristica proprio con Mariani e combriccola. O come la Nuova Compagnia di Canto Popolare, che dopo 50 anni di onorata carriera partenopea a fianco di Eugenio Bennato e Tullio de Piscopo mette tutto il suo furore nel connubio con il liscio, facendo abbracciare due tradizioni musicali che gareggiano per calore e vivacità.

Infine lui, l’outsider che mai avremmo immaginato in una partitura per clarinetto in do: tedesco ma anche balcanico, disc jockey ma anche strumentista, Shantel sarà il vero coup de theatre di questa Notte del liscio che non si tira indietro davanti a niente. Del resto solo a Gatteo Mare il liscio è così di casa da poter azzardare (anche) la contaminazione con la musica elettronica.

E poi si balla, sempre e comunque, con le scuole di ballo Rimini dance company e Giorgio e le magiche fruste: capitan Moreno ha mobilitato tutti chiedendo loro coreografie ad hoc per ciascun brano eseguito sul palco, perciò anche per i ballerini è tempo di scardinare il protocollo e indugiare nei guizzi di genio.

La musica non si ferma neanche al mattino: alle 6 Moreno e gli Extraliscio sono al Bagno Corrado per un concerto all’alba dedicatissimo a Irma Martini, indimenticata gatteese inventrice del ballo all’alba proprio lì, alla foce del Rubicone.

Insomma sembra proprio avere ragione Riccarda Casadei, madrina della serata: “Mio padre Secondo sarebbe felice di vedere così tanta gente riunita dalla sua musica”. E che gente…