“Rockallopera” debutta al Teatro Comunale di Modena

RI-e-voluzioneIn scena domenica 22 maggio “Ri(e)voluzione”, l’opera rock prodotta nell’ambito del progetto promosso da Centro Musica e Comunale. Già in vendita i biglietti

MODENA – Andrà in scena domenica 22 maggio sul palco del Teatro Comunale “Ri(e)voluzione”, l’opera rock scritta e interpretata dalla band “Yeah! Mutation” prodotta nell’ambito del progetto “RockAllOpera”, promosso dal Centro musica del Comune di Modena e dalla Fondazione Teatro Comunale. Con il progetto, lanciato a novembre 2015, il Centro Musica e il Teatro comunale hanno proposto alle giovani band locali di cimentarsi con la produzione professionale di un’opera che unisce teatro, musica e creatività con l’obiettivo della rappresentazione nell’ambito della rassegna “L’altro suono”.

Una commissione formata da esperti e professionisti del settore ha selezionato, tra le iscrizioni ricevute, tre progetti che hanno partecipato a un casting live dal quale è uscito vincitore il gruppo degli “Yeah! Mutation”. A gennaio è cominciato il lavoro di produzione guidato da Alex Class per musica e arrangiamento, Lalo Cibelli per le voci e Tommy Togni per i testi. Gli “Yeah! Mutation” sono una band rock/elettronica di Camposanto nata nel 2014 e composta da Filippo Sgarbi alla chitarra, Marcello Papotti alla batteria, Mattia Boldini al basso e Sabella Spiga alla voce. Nel 2015, con l’aggiunta di Marco Malavasi alle tastiere, la band si è completata aggiungendo al suo stile sfumature più psichedeliche e progressive.

“Ri(e)voluzione”, l’opera che proporranno al Comunale, tratta il tema della libertà e della sua negazione, con richiami a Orwell e a Bradbury, attraverso la storia di una rivoluzione che sfocia in una guerra civile e in una dittatura. Come raccontano gli stessi musicisti nel blog con cui hanno seguito giorno per giorno la produzione dell’opera (e che si può leggere all’indirizzo yeahmutation.altervista.org/blog) l’opera “che di fatto parla di rivoluzione ed evoluzione, si è evoluta al punto tale da uscire rivoluzionata nel passaggio dal foglio di carta sul quale era stampata l’idea iniziale al palcoscenico. Sarà quasi totalmente diversa da come ce l’eravamo immaginata, ma è la parte forse più bella del gioco, il processo creativo”. I biglietti sono già in vendita, per informazioni: www.teatrocomunalemodena.it.