Riqualificazione del centro tennis “Leoncavallo” a Cattolica

La Giunta approva proposta di Project Financing. Nel progetto preliminare prevista la realizzazione di otto campi da tennis e due di paddle, la nascita di una “accademia del tennis” e la ristrutturazione della palazzina esistente. Il Sindaco Gennari: “Recuperiamo un’area dalle notevoli potenzialità che potrà ospitare tornei di taratura nazionale ed internazionale”

comune-di-cattolica-stemmaCATTOLICA (RN) – La Giunta Comunale ha approvato mercoledì la delibera riguardante la proposta di riqualificazione del centro sportivo tennistico comunale di via Leoncavallo, da anni in disuso. Si tratta di un project financing, strumento per la prima volta usato dall’Amministrazione Comunale di Cattolica, che prevede l’investimento di privati per far fronte alla volontà di rivitalizzare la struttura che, stante il progressivo abbandono, necessita di una ristrutturazione generale oltre che della realizzazione di nuove opere il potenziamento dell’intero complesso.

Nel progetto preliminare, oltre alla ristrutturazione della palazzina esistente, si prevede la realizzazione di otto campi da tennis (di cui tre al coperto) e di due campi di paddle. Parte del progetto indica anche nuovi locali adibiti ad “accademia del tennis”. Nei prossimi mesi si procederà al bando di gara attraverso una procedura comparativa prevista dai termini di legge, per verificare la presenza di eventuali proposte alternative o migliorative.

“Come promesso in campagna elettorale – spiega il Sindaco Mariano Gennari – ci siamo impegnati per risolvere vari buchi neri di Cattolica, tra cui il VGS ed il Tennis Leoncavallo. Già da settembre il VGS vedrà una decisa accelerazione dei lavori mentre per quanto riguarda il Leoncavallo è corretto pensare che gli interventi possano partire nei primissimi mesi del 2019. L’obiettivo è di offrire ai cittadini ed ai turisti di Cattolica una serie di servizi di carattere sportivo, sociale ed aggregativo di notevole qualità. L’inserimento del circolo del tennis nel più ampio polo sportivo comunale costituirà un attrazione non solo sportiva ma anche turistica della Riviera Adriatica, con un bacino di utenza di notevole potenzialità. Pensiamo ad esempio ai tornei di taratura nazionale ed internazionale che potrebbero essere organizzati nella struttura riqualificata”.