Ripulita e sigillata la palazzina Sigonio dell’ex complesso Amcm

Dopo un primo sopralluogo, Polizia municipale di Modena e tecnici dei Lavori pubblici mercoledì 10 maggio hanno provveduto a sgomberare e chiudere i locali dell’ex caldaia. Nel sopralluogo di martedì 9 maggio trovati due giacigli, indumenti maschili e femminili

IMG-20170510-WA0003MODENA – È stato ripulito e sigillato questa il locale seminterrato dell’ex sala caldaia situato nella palazzina Sigonio dell’ex complesso Amcm. Nella stanza, durante un sopralluogo avvenuto martedì 9 maggio, la Polizia municipale di Modena aveva trovato due giacigli, indumenti maschili e femminili, segni della presenza di un’eventuale coppia di occupanti abusivi entrata probabilmente dalle finestre sul retro, che sono state trovate aperte, dopo aver approfittato di uno squarcio nella rete di recinzione dello stabile che si affaccia su via Carlo Sigonio.

IMG-20170510-WA0005Il nucleo Problematiche del territorio della Municipale è tornato sul posto nella prima mattinata di oggi, mercoledì 10 maggio, insieme ai tecnici comunali dei Lavori pubblici. All’interno della stanza non sono state trovate persone né tracce di recenti bivacchi, solo i giacigli abbandonati e alcuni rifiuti lasciati da tempo. Dopo aver ripulito, i tecnici hanno sigillato, attraverso lavori di muratura, le aperture dello stabile e ripristinato la recinzione per evitare future occupazioni.

Nell’area del complesso sono partiti a settembre i lavori di ristrutturazione della Palazzina ex Aem che si affaccia su Buon Pastore, dove verrà realizzato il Laboratorio Aperto sul tema “cultura, spettacolo, creatività”, primo cantiere al via nel comparto in cui sorgerà il futuro “Parco della Creatività”.