Rimini, Seminario sulle discriminazioni sul lavoro

Seminario sulle discriminazioni sul lavoroLunedì 18 aprile presso la sala dell’Arengo del Palacongressi

RIMINI – Lunedì 18 aprile dalle ore 15.00, presso la sala dell’Arengo del Palacongressi di Rimini, si svolgerà il seminario “La discriminazione nei luoghi di lavoro”.

L’appuntamento è promosso dalla Consigliera di Parità della Provincia di Rimini, in collaborazione con l’Ordine degli Avvocati e l’Ordine Consulenti del Lavoro ed è sponsorizzato dal gruppo 24 Ore.

L’obiettivo è quello di fornire una griglia concettuale in grado di definire il contesto ed il perimetro della discriminazione e di fornire strumenti di teoria generale utili a verificare ricadute sistematiche della ricostruzione discriminatoria, nonché suggerire possibili soluzioni qualora verificata la condizione di discriminazione.

Come spiega Carmelina Fierro, Consigliera di Parità della Provincia di Rimini e primo promotore del seminario: “Quando la discriminazione denunciata si palesa come discriminazione indiretta è più difficile da dimostrare, perché non è auto evidente e – nella maggior parte dei casi – è provocata da comportamenti solo apparentemente rispettosi della parità di genere. La dimostrazione della discriminazione in questi casi può risultare da indici diversi quali, ad esempio, contestazioni disciplinari, mancata corresponsione del premio di produzione, trasferimenti, variazioni di turni o di mansioni, che spesso sfociano in licenziamenti o dimissioni. Veri e propri abbandoni del proprio lavoro. Non è semplice parlare di discriminazione, come non è semplice affrontare il tema delle riorganizzazioni aziendali diverse dagli schemi tradizionali. Per questo abbiamo pensato ad un seminario di approfondimento: per affrontare in un’ottica multidisciplinare e con relatori altamente qualificati la delicata materia della rilevazione e della rimozione di atti pregiudizievoli a scapito delle donne.”

Il seminario è gratuito e aperto a professionisti, ricercatori, associazioni di categoria e pubbliche amministrazioni, ma anche a tutti gli interessati che potranno farsi una prima idea e acquisire informazioni di base sul tematica.