Rimini, Sotto il segno di Phòbos

comune di Rimini logoReading a cura di Lorella Barlaam, letture e musica dal vivo a cura dell’associazione Mala Testa, visual di Maurizio Giuseppucci per Biblioterapia 2015. Tuttalapauradelmondo, conversazioni, narrazioni, letture, film

RIMINI – Sabato 12 dicembre, presso l’Auditorium G. Lettimi, alle ore 17, Biblioterapia 2015 invita a Sotto il segno di Phòbos, reading teatrale con musica dal vivo che cucirà i temi di questa edizione della rassegna. Mettendo a fuoco Tuttalapauradelmondo come costruzione culturale, dalle paure della morte e dell’altro, rivelate nel crocevia del contagio nelle sue declinazioni contemporanee, al controllo della paura come dispositivo, fonte di quella insicurezza diffusa che ci rende manipolabili, passivi, non più capaci di “farne esperienza” come via personale alla consapevolezza e cura del mondo.

Sotto il segno di Phòbos ne darà conto attraversando le immagini e le pagine di letteratura che di questa passione hanno indagato le pieghe sottili, sfuggendo dalle narrazioni “di genere” e chiamando in causa autori come Dino Buzzati, Michele Mari, Julio Cortàzar, Rainer Maria Rilke, Ferdinando Pessoa… Perché se – come ha scritto Roland Barthes – “la paura non scaccia, né costringe, né attua la scrittura: per la più immobile delle contraddizioni coesistono entrambe – separate)” da sempre l’antidoto alla paura del mondo – nel suo genitivo soggettivo/oggettivo – è l’umana voce narrante, e la pagina che ne accoglie la risonanza in scrittura.

Ingresso: libero e gratuito fino ad esaurimento posti

LORELLA BARLAAM ha frequentato la facoltà di Lettere classiche a Bologna. Collabora con il Teatro Valdoca di Cesena, con la Biblioteca Gambalunga di Rimini per le varie edizioni della “Biblioterapia” e con il Laboratorio Stabile Alcantara di Rimini. Scrive sul Corriere Romagna e ilColophon. Con Guaraldi editore ha pubblicato In corpore vili. Anatomia di una lettrice (2010); quattro antologieminime (Giardini; Io, l’altro; Souvenir e Zoologica, 2014) e Il corpo pensante/La mente danzante (2015).

VALENTINA BARONI, avvocato di professione, ha studiato pianoforte con il M° Carlo Pari e si sta perfezionando con il M° Marzio Vaccarini. Ha un particolare amore per le avanguardie musicali parigine di fine Ottocento, soprattutto per Erik Satie, Maurice Ravel e Claude Debussy.

GIACOMO BARTOLUCCI, percussionista e batterista di estrazione jazzistica è attivo nell’ambito dell’ improvvisazione musicale.

GIORGIA BONDI e MATTEO CASTELLUCCI sono gli attori dell’Associazione Culturale Mala Testa, che si occupa di eventi e progetti culturali. Insieme hanno ideato ed allestito spettacoli dedicati a G. Pascoli, F. Fellini, E. A. Poe, W.Shakespeare e L. Pirandello. Hanno collaborato con il festival musicale “70s’ Flowers” di Pesaro, l’Accademia Pascoliana, il Centro San Domenico di Bologna, il festival “Tramonti” di Ancona, organizzato dal teatro stabile delle Marche, e quello Accento sulla Bellezza della Cassa di Risparmio di Forlì. Dal 2006 collaborano alle iniziative culturali del Comune di Rimini e della Biblioteca Gambalunga.

MAURIZIO GIUSEPPUCCI ha frequentato la facoltà di lettere dell’Università di Urbino laureandosi con una tesi in storia dell’arte contemporanea sul rapporto tra poesia e pittura nell’opera di Pier Paolo Pasolini, e pubblicato un inedito di Pasolini sul quaderno “le dilettante” di Katia Migliori. Dopo una collaborazione con la galleria “il Polittico” di Arnaldo Romani Brizzi, partecipa a diverse collettive in Italia e all’estero. www.mauriziogiuseppucci.com/

Prossimi appuntamenti:

19 dicembre – Sala del Giudizio, Museo della città – ore 17

Francesco Remotti Vincere la morte o vincere la paura della morte?

Ingresso a pagamento

23 gennaio – Sala del Giudizio, Museo della città – ore 17

Carlo Ginzburg, Paura reverenza terrore. Cinque saggi di iconografia politica (Adelphi, 2015)

Presenta Stefano Pivato

Ingresso libero e gratuito