Rimini: Piano triennale di prevenzione alla corruzione e per la Trasparenza 2017-2019

È stato approvato dalla Giunta comunale nella seduta di ieri

_palazzo-del-municipio-riminiRIMINI – Una Trasparenza intesa non solo come una maggiore conoscibilità degli atti, ma anche una più attenta informazione sull’attività dell’Amministrazione, per aumentare il livello di conoscenza di cos’è, cosa fa e soprattutto come opera il Comune e promuovere una cittadinanza attiva e più consapevole.

Insieme a questi, norme più stringenti per i dipendenti in particolare sul fronte della presenza. Per questo è previsto nella parte relativa al comportamento richiesto ai dipendenti che in tempi brevi, per rendere più efficaci i controlli delle timbrature dei dipendenti siano sostituite le macchine timbratrici così da disporre dell’elenco delle presenze in tempo reale. Oltre a ciò, facendo seguito all’apposita circolare adottata nei giorni scorsi che ha ricordato e puntualizzato i limiti e le condizioni d’utilizzo dei permessi previsti dall’art.33 comma 3 della legge 104/1992, l’ente ha altresì deciso di avviare un’azione per un più incisivo controllo anche attraverso verifiche sull’aggiornamento degli elementi che danno titolo a disporre dei permessi.

Accanto a quello dei dipendenti, una particolare attenzione sui temi del governo del territorio e la pianificazione urbanistica e soprattutto un’accelerata ai processi di digitalizzazione e informatizzazione degli atti, dalla gestione degli archivi e delle pratiche urbanistiche al potenziamento del Portale appalti, una piattaforma che contiene tutte le informazioni sugli affidamenti, le gare e gli avvisi in corso nel Comune di Rimini.

Sono questi alcuni dei temi compresi nell’aggiornamento annuale del Piano triennale per la Prevenzione della Corruzione e del Piano triennale per la Trasparenza 2017/19, strumenti che mirano a sviluppare una strategia efficace per prevenire il fenomeno della corruzione e dei comportamenti illegittimi nella pubblica amministrazione.

Particolare attenzione è riservata poi al settore della pianificazione urbanistica e al governo del territorio, soprattutto sulla base delle indicazioni contenute nel progetto di legge presentato dalla Regione e della legge regionale 18/2016 e che dedica un capitolo particolare alla legalità e all’imparzialità attraverso una serie di azioni volte a garantire la legalità di cui il Comune di Rimini si farà protagonista attivo.

Strettamente legato è il tema della digitalizzazione e dell’informatizzazione degli atti, a partire proprio dalle pratiche, fino all’assegnazione degli appalti, nell’ottica di aumentare la standardizzazione e la tracciabilità dell’attività amministrativa e quindi garantire il rispetto di tutte le numerose regole aumentando allo stesso tempo l’efficacia. A questo scopo nasce il Portale Appalti, dove è possibile pubblicare le informazioni relative agli affidamenti, i bandi, gli esiti e gli avvisi. Il Portale appalti che il Piano prevede sia implementato, permetterà di interagire con le ditte coinvolte nelle procedure di affidamento, ditte che così potranno gestire direttamente online le pratiche.

Piano triennale di Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza 2017-2019 è pubblicato sulle pagine web dell’ente all’indirizzo http://www.comune.rimini.it/trasparenza-e-servizi/trasparenza/amministrazione-trasparente/disposizioni-generali/piano-triennale-la-prevenzione-della