Rimini, lotta all’abuso di alcol: sanzionati nove minimarket

alcool cassa di birraRIMINI – Primi controlli nel fine settimana da parte del personale della Polizia Municipale a seguito dell’entrata in vigore dal 1° giugno dell’ordinanza contingibile e urgente messa a punto per contrastare l’abuso di alcol e il degrado urbano che questo comporta. Gli agenti hanno controllato 17 attività commerciali di vicinato presenti sulle Vie Regina Margherita e Principe di Piemonte, effettuando nel contempo anche altri controlli amministrativi tra quelli previsti per queste specifiche attività (la temperatura di conservazione dei cibi, il rispetto degli orari di chiusura, titoli autorizzatori e planimetrie, la pulizia e salubrità di locali, attrezzature e macchinari, il controllo di prezzi, etichettature e della scadenza dei prodotti, la corretta visualizzazione delle bilance, il rispetto della normativa di vendita a minori, ecc.).

I controlli hanno portato alla rilevazione di 9 infrazioni per il mancato rispetto dell’ordinanza, che nello specifico vieta a tutti gli esercizi di vicinato del settore alimentare e misto presenti nelle zone di maggior presenza turistica (ad esempio centro storico, lungomare, viali delle Regine), di conservare allo scopo di vendita bevande alcoliche di qualsiasi gradazione in qualunque sistema e apparecchio di refrigerazione e raffrescamento. Per i minimarket che hanno violato le disposizioni contenute nel provvedimento è prevista una sanzione amministrativa che va da un minimo di 300 ad un massimo di 500 euro.

Durante i controlli inoltre sono state accertate altre 4 infrazioni da parte di altrettanti esercizi di vicinato per la non corretta temperatura di conservazione dei cibi, mentre altre due attività saranno sottoposte ad ulteriori accertamenti.