Rimini: Festività sicure, integrata l’ordinanza della Polizia municipale

Ulteriori disposizioni per la tutela delle aree del centro storico e della marina in occasione del Capodanno

Polizia municipaleRIMINI – Il Comando di Polizia municipale ha integrato la propria ordinanza tesa a incrementare il livello di sicurezza nelle città del Paese all’indomani dei fatti di Berlino. Al centro le disposizioni relative alle aree interessate dallo svolgimento di grandi eventi in occasione del Natale e Capodanno 2017 nella zona mare.

In particolare l’ordinanza dispone che dalle ore 18 del 31 dicembre alle ore 4 del primo gennaio, in aggiunta alle modifiche già disposte, sia chiuso temporaneamente al traffico il lungomare Tintori, nel tratto da piazzale Kennedy fino a piazzale Boscovich, nonché viale Principe Amedeo dove, all’altezza del semaforo di via Perseo – Matteucci (sotto il grattacielo), sarà vietato il flusso di traffico con direzione monte – mare.

Chiuse anche, totalmente o parzialmente, la stessa via Beccadelli, via Destra del Porto nel tratto piazzale Boscovich a via Colombo, via I Vittelloni, via Lo Sceicco Bianco, via Busi, via Bianchi, via Dudovich. Nel medesimo periodo, su tutte le vie interessate compreso viale Principe Amedeo, sarà vigore il divieto di sosta con rimozione coatta.

In centro città, dalle ore 18 del 31 dicembre alle ore 5 del primo gennaio sarà chiusa al traffico l’intera area di piazza Malatesta, su cui entrerà in vigore il divieto di sosta con rimozione coatta compreso il tratto adiacente di via Poletti.

Come si ricorderà è dei giorni scorsi l’ordinanza con cui è stato disposto il posizionamento di barriere sulla sede stradale in modo tale da ridurre la larghezza delle stesse e limitare la velocità dei veicoli in transito, così da tutelare maggiormente le aree più densamente frequentate in questi giorni di festa come via Poletti, Gambalunga, piazza Tre Martiri, IV Novembre, Dante, Aponia. Misure che l’ordinanza estende anche per le aree interessate da fiere e mercati, come quelli ricorrenti del mercoledì e sabato.