Rimini, Domenica 6 marzo “Prova” regia di Pascal Rambert al Teatro Novelli

prova_ laura marinoni foto luca del piaL’atto creativo al centro del nuovo lavoro del drammaturgo francese con Anna Della Rosa, Laura Marinoni, Luca Lazzareschi, Giovanni Franzoni

RIMINI – “Ho cercato di mostrare come, all’interno di uno sguardo, potessi costruire un mondo, un mondo che poi ho voluto far implodere”. Parola di Pascal Rambert che dopo Clôture de l’amour, spettacolo di rara intensità sul tema dell’amore e della separazione, pone la propria attenzione sulla scrittura e sull’atto creativo in “Prova”, spettacolo prodotto da Emilia Romagna Fondazione, che ha debuttato poco meno di un mese fa all’Arena del Sole di Bologna e che arriva domenica 6 marzo al Teatro Novelli (sipario alle 21).

Al centro, l’essere umano, l’artista, confusi, messi a nudo. Uno spettacolo che assume la forma di equazione priva di incognite: in una sala prove, Laura (attrice), Anna (attrice), Luca (scrittore) e Giovanni (regista) assistono all’implosione della loro unione artistica. Si assiste a un breve momento di una prova nel corso della quale Anna coglie nello sguardo di Luca che tra lui e Laura sta accadendo qualcosa.

Prova – che vede in scena Anna Della Rosa, Laura Marinoni, Luca Lazzareschi, Giovanni Franzoni – è la versione italiana di Répétition, lavoro che ha debuttato nel 2014 al Festival d’Automne di Parigi e che a Modena è stato presentato in esclusiva italiana lo scorso mese di ottobre a VIE Festival. Répétition è valso a Rambert il premio Émile-Augier dell’Académie Française (2015) oltre a una nomination come autore francofono contemporaneo al Premio Molière.

La struttura, dietro al suo apparente ribollire, è molto semplice. Si assiste a un breve momento di una prova nel corso della quale Anna prova_ della rosa, lazzareschi, marinoni, franzoni foto luca del piacoglie nello sguardo di Luca che tra lui e Laura sta accadendo qualcosa. «Ho spesso l’impressione – spiega Rambert – che ciò che chiamiamo verità non risieda necessariamente in ciò che chiamiamo realtà, ma molto più di frequente nelle finzioni. E ho visto più verità in alcuni momenti di teatro, danza e letteratura che nella vita stessa. Ho cercato di mostrare questo passaggio costante che caratterizza il mestiere dell’artista tra ciò che attingiamo dalla vita, la sua trasformazione in materia immaginaria e questo flusso continuo che è l’oggetto del nostro parlare. Per me la vita e la finzione sono sempre legate l’una all’altra. Non si interrompono mai. Questo flusso ininterrotto è uno dei possibili argomenti dello spettacolo».

Pascal Rambert, 51enne drammaturgo, regista e coreografo francese, dirige dal 2007 il teatro parigino T2G-Théâtre de Gennevilliers, da lui trasformato in Centro di drammaturgia contemporanea. Le sue regie sono state rappresentate in tutta Europa, negli Stati Uniti, in Africa del Nord, in Russia e in Asia. Le sue coreografie sono state presentate in alcuni tra i principali festival di danza contemporanea: Montpellier, Avignone, Utrecht, Ginevra, Lubiana, Skopje, Mosca, Amburgo, Modena, Friburgo e Tokyo. Rambert ha inoltre curato la regia di numerose opere liriche in Francia e negli Stati Uniti, oltre ad aver realizzato cortometraggi selezionati e presentati nei festival di Pantin, Locarno, Miami e Parigi. La sua pièce Clôture de l’amour ha avuto un successo mondiale, con 9 adattamenti in lingua straniera. Al momento sta scrivendo il testo Actrice per gli attori del Teatro d’Arte di Mosca e si preparare a dirigere gli attori del Teatro Nazionale di Zagabria ne L’opera da tre soldi di Brecht. Nel giugno 2015 il Teatro Bouffes du Nord di Parigi gli ha dedicato una retrospettiva presentando 5 suoi spettacoli: Memento Mori, Clôture de l’amour, Avignon à vie, De mes propres mains e Libido Sciendi.

Info: ww.emiliaromagnateatro.com

Prova

Emilia Romagna Teatro Fondazione

domenica 6 marzo, ore 21 – Teatro Novelli

testo, regia e coreografia Pascal Rambert

con (in ordine di apparizione) Anna Della Rosa, Laura Marinoni, Luca Lazzareschi, Giovanni Franzoni
scene Daniel Jeanneteau
luci Yves Godin
musiche Alexandre Meyer

Turno D – Altri percorsi

Biglietti
Platea A € 18 – Platea B e galleria € 16. Ridotto Platea B e galleria € 14 – Under 29 con CultCard € 13.
La biglietteria del Teatro Novelli è aperta dal martedì al sabato dalle 10 alle 14, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.30. Info biglietteria: 0541.793811.

I biglietti sono in vendita anche on line: andando sul sito www.teatroermetenovelli.it e cliccando su “Biglietteria on line” sarà possibile, previa registrazione, scegliere i posti e acquistare i biglietti pagandoli tramite carta di credito o Paypal. E’ possibile prenotare i posti anche attraverso posta elettronica, all’indirizzo biglietteriateatro@comune.rimini.it.

Prossimi appuntamenti

Rwanda

Marco Cortesi e Mara Moschini

lunedì 7 marzo, ore 21 – Teatro degli Atti (posto non numerato)

Decamerone. Vizi, virtù passioni

Stefano Accorsi

mercoledì 9 marzo, ore 21 – Teatro Novelli

Morte di un commesso viaggiatore

Teatro dell’Elfo

martedì 15, mercoledì 16 e giovedì 17 marzo, ore 21 – Teatro Novelli

Tutte le informazioni sulle prevendite e gli aggiornamenti sul programma sono consultabili sul sito www.teatroermetenovelli.it e sulla pagina facebook http://www.facebook.com/teatronovelli.