Rimini, Domani la veleggiata solidale per “Puliamo il mondo”

L’assessore Montini: “Introdotte nuove agevolazioni per chi raccoglie i rifiuti abbandonati in mare”

comune di Rimini logoRIMINI – Un’occasione per sensibilizzare i cittadini per prendersi cura del mare, come si farebbe del proprio giardino, e per far sì che possa essere una risorsa accessibile a tutti. I circoli di Legambiente della Valmarecchia, insieme all’associazione Marinando e all’Unione Vela Solidale, hanno organizzato per domani la veleggiata solidale ‘Un mare pulito e senza barriere’, in occasione dell’edizione 2016 di Puliamo il mondo, dedicata quest’anno all’integrazione e all’abbattimento delle barriere fisiche, culturali e mentali.

“Ripetiamo sempre che il mare è una risorsa di tutti, domani è l’occasione per dimostrarlo, rimboccandosi le maniche – sottolinea l’assessore all’Ambiente del Comune di Rimini Anna Montini – Si tratta di un’iniziativa importante sotto molteplici aspetti, sia perché pone all’attenzione il tema della necessità di abbattere barriere, architettoniche e non solo, per una società davvero aperta e inclusiva, sia perché riporta al centro l’importanza della partecipazione attiva, della capacità di ognuno di noi di prendersi cura dell’ambiente, della propria città, della natura e del prossimo. Il mare è nel dna dei riminesi, è parte integrante della nostra identità ed è una delle risorse principali del territorio; risorsa che come Amministrazione stiamo cercando di valorizzare e difendere anche attraverso importanti investimenti come il piano di salvaguardia della balneazione. Oltre alle infrastrutture e agli impianti però deve crescere e svilupparsi anche una maggiore sensibilità da parte di chi il mare lo vive ogni giorno e il Comune sta lavorando anche in questa direzione. Approfittando infatti del regime transitorio nella gestione della raccolta rifiuti in mare e in attesa di affidare il servizio al nuovo gestore, Rimini insieme agli altri quattro comuni costieri della provincia, ha deciso di agevolare i pescatori e i marinai che raccolgono i rifiuti abbandonati in acqua esentandoli dal pagamento, come invece accadeva fino a qualche mese fa – spiega ancora l’assessore Montini – In altre parole chi trova rifiuti abbandonati in acqua può riportarli in porto senza che questi vengano considerati come i rifiuti da loro prodotti e quindi soggetti a pagamento. In questo modo si responsabilizzano gli utenti del mare, chiedendo loro di assumersi anche il ruolo di ‘spazzini’ contando però sul supporto del Comune, che favorisce questa attività organizzando la logistica di concerto con gli operatori del porto e finanziando le operazioni di smaltimento. In questo senso abbiamo accelerato i tempi, anticipando un provvedimento della regione Emilia Romagna che entrerà in vigore dal 1° gennaio”.

L’appuntamento con la veleggiata solidale è domani, domenica 25 settembre, alla Marina di Rimini – Nuova Darsena (viale Ortigara), alle 9,30.