Rimini, chiuso l’hotel Austin di Miramare

Rimini, chiuso l’hotel Austin di MiramareRIMINI – Questa mattina la Polizia Municipale di Rimini è intervenuta a Miramare per dare esecuzione ad un provvedimento di cessazione dell’attività svolta abusivamente dal titolare dell’Hotel Austin. All’arrivo gli agenti hanno constatato che l’hotel era aperto ed attivo, con due stanze occupate da tre persone dedite all’attività di prostituzione, una delle quali condotta agli uffici della PM per essere sottoposta a fotosegnalamento in quanto destinatario di provvedimento di espulsione.

All’interno dell’albergo gli agenti hanno verificato condizioni igieniche assolutamente precarie e inumane. Il titolare – N.M. riminese di anni 55 – è stato quindi denunciato ai sensi dell’art 650 del codice penale per inosservanza del provvedimento dell’autorità e gli agenti hanno quindi concluso le operazioni apponendo i sigilli alla struttura.

“Continua l’attività di controllo e di ricognizione- dichiara l’assessore alla Sicurezza, Jamil Sadegholvaad-, portata avanti dalla Polizia Municipale di Rimini su tutto il territorio comunale. Il lavoro da parte degli agenti è mirato anche alla verifica della regolarità e della sicurezza delle strutture ricettive, a tutela delle migliaia di attività imprenditoriali che rispettano le regole e fanno onore al nostro territorio”.