Rimini, Centro d’Incontro

Welfare: inaugura oggi il nuovo centro d’incontro per persone con problemi comune di Rimini logodi memoria e i loro famigliari

RIMINI – Oggi, giovedì 12 novembre, dalle 9.30 alle 14 alla Sala Polivalente Comparto ERP via Pascoli 7-9/via Giuliano da Rimini 8/a, il Vicesindaco con delega alla protezione sociale del Comune di Rimini Gloria Lisi parteciperà alla cerimonia di apertura e inaugurazione del Centro d’incontro per persone con problemi di memoria lievi-moderati e loro familiari con le finalità di favorire la partecipazione e inclusione, sostenere l’autodeterminazione e l’autostima, potenziare le capacità e competenze della persona e dei familiari per affrontare le difficoltà quotidiane.

Dal mese di novembre il Centro d’Incontro rivolto a persone con disturbi cognitivi di grado lieve ai loro famigliari e ai “caregivers”, Il Centro sarà aperto due giorni la settimana, martedì e giovedì, con orario continuato dalle 10 alle 17. Le attività organizzate al Centro d’Incontro saranno strutturate avendo come filo conduttore la creazione di “opportunità d’uso” che ogni individuo sceglie: al Centro, le persone con problemi cognitivi potranno fare attività creative/occupazionali, di stimolazione della memoria e di movimento e le proposte potranno variare in base agli interessi delle persone coinvolte. I famigliari e i “caregivers” potranno ricevere informazioni, supporto psicologico, partecipare a incontri tematici con specialisti ed attività con i propri cari.

Le persone con problemi di memoria e i loro famigliari incontrano problemi complessi e onerosi che non trovano risposta in un solo servizio. Nel corso degli ultimi 10 anni, molte regioni dei Paesi Bassi hanno istituito i Meeting Center, centri che offrono sostegno alle persone con disturbi cognitivi e loro famigliari. Nel 2014 è stato avviato il Progetto Europeo “MEETINGDEM”, nell’ambito del JPND Research, con la finalità di realizzare i Meeting Center (Centri d’Incontro) in tre Paesi europei: Italia, Polonia e Regno Unito. Rimini è una delle tre provincie italiane coinvolte nel progetto, grazie alla collaborazione con il Prof. Rabih Chattat del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bologna.

Il Progetto “Centro d’Incontro” per persone con problemi di memoria lievi-moderati e loro familiari (basato sul modello dei Meeting Centers olandesi) approvato dal Distretto di Rimini e finanziato dal Fondo Regionale per la Non Autosufficienza, è coordinato dall’ASP Casa Valloni di Rimini e viene realizzato con le Associazioni di Volontariato Alzheimer Rimini, AUSER Rimini e Centro di Servizio per il Volontariato Volontarimini.