Rimini, al via gli interventi alla Palestra Euterpe e allo stadio del baseball

comune di Rimini logoRIMINI – Sono pronti a partire questa settimana alcuni nuovi cantieri per la manutenzione e la riqualificazione degli impianti sportivi del territorio. Lunedì 29 infatti prenderanno il via i lavori alla Palestra Euterpe, una delle strutture di maggior rilievo per la pratica della ginnastica e che sarà oggetto di un importante intervento di manutenzione e che riguarderà nel dettaglio il rifacimento del manto di copertura. Il costo dell’opera, che è stata affidata ad Anthea, è di 130 mila euro ed è stato finanziato attraverso il contributo che la Regione Emilia Romagna ha assegnato al Comune di Rimini per la riqualificazione realizzata in estate dello statdio Romeo Neri.

La quota rimanente del contributo regionale – complessivamente 356 mila euro – sarà impegnata per l’adeguamento di altre strutture sportive cittadine, dalla manutenzione alla Palestra Corpolò e al Palasport Flaminio fino agli interventi allo stadio del Baseball. I lavori al ‘diamante’ di via Monaco – del valore di oltre 150 mila euro – partiranno martedì 1 marzo e riguarderanno il rifacimento delle scale, dei terrazzi intermedi e di colmo e soprattutto il ripristino della completa funzionalità dell’impianto di illuminazione, con il rifacimento di quattro torri faro e la manutenzione straordinaria dei componenti elettrici delle altre quattro torri.

“Proseguiamo con l’ampio programa di riqualificazione dell’impiantistica sportiva – sottolinea l’assessore allo Sport del Comune di Rimini Gian Luca Brasini – che dal 2013 al 2015 ha visto stanziare l’Amministrazione quasi 10 milioni e mezzo di euro. In quest’ottica è importante poter andare a recuperare finanziamenti extra, in modo tale da poter liberare altre risorse nel bilancio comunale da destinare ad altri impianti. Grazie al progetto che abbiamo presentato nei mesi scorsi in Regione siamo riusciti ad ottenere uno stanziamento importante, che ci ha consentito di intervenire in tempi rapidi su alcuni impianti che richiedevano manutenzioni urgenti. Continuando su questa strada, abbiamo deciso di partecipare ad un altro bando, ‘Sport e Periferie’, questa volta promosso dal CONI che ha istituito un fondo da 100 milioni di euro per il triennio 2015-2017 per la realizzazione, rigenerazione e il completamento di impianti sportivi, con particolare attenzione per zone periferiche della città. Un obiettivo in linea con l’attenzione che l’Amministrazione sta dedicando ai cosiddetti impianti di ‘quartiere’, e in particolare agli impianti dedicati al calcio”.