Rimini aderisce a Earth Hour e spegne l’Arco d’Augusto sia sabato 19 che domenica 20 marzo

In occasione dell’Ora della Terra

RIMINI – Anche il Comune di Rimini aderisce all’edizione 2016 di Earth Hour, l’iniziativa internazionale per richiamare l’attenzione di cittadini, enti, istituzione sul tema dei cambiamenti climatici.

L’Amministrazione comunale ha quindi deciso, come segno dimostrativo per testimoniare l’attenzione e l’impegno verso la sfida della riduzione delle emissioni climalteranti, di tenere spenta nella giornata di sabato 19 marzo l’illuminazione del monumento “Arco d’Augusto” non solo limitatamente dalle 20.30 alle 21.30, l’ora prevista dal programma internazionale, ma per tutto il fine settimana, ovvero dalle 18.25 alle 6.15 sia nella giornata di sabato 19 che in quella di domenica 20 marzo.

Considerando che l’arco d’Augusto è illuminato da 12 proiettori a scarica con lampade ioduri metallici (JM) di potenza lampada inclusa accessori pari a 178W con lo spegnimento previsto nelle due giornate verranno risparmiate circa 51 kWh che corrispondono al risparmio di circa 11 Kg equivalenti di Petrolio e 25 kg di CO2.

L’Ora della Terra, o Earth Hour, è l’appuntamento mondiale organizzato dal WWF volta a porre l’attenzione sul tema dei cambiamenti climatici, giunta quest’anno al decimo anniversario.

Dalla prima edizione del 2007 dell’Ora della Terra (che in quell’occasione coinvolse solo Sidney) sono state sempre di più le città che hanno scelto di aderire alla manifestazione. Lo scorso anno, ad esempio, sono state spente nel mondo le luci in 7000 città, 170 paesi e regioni del mondo, e hanno aderito all’evento circa 2 miliardi di persone e centinaia di imprese.