Categorie: Attualità Emilia RomagnaRimini

Rotatoria Valentini, Rimini: approvato il progetto esecutivo

STD07

In autunno l’inizio dei lavori

RIMINI – La Giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo per la realizzazione di un sistema di rotatorie sulla Statale 16 (Nuova Circonvallazione) all’altezza dello stabilimento Valentini. Si tratta degli interventi, denominati A e B, che prevedono la realizzazione di due nuove rotatorie (una sulla SS 16 di collegamento allo stabilimento Valentini e raccordo con via Cerasolo, l’altra su via Aldo Moro – via di Mezzo) nonché la costruzione di un nuovo ponte sul canale Ausa che collegherà tra loro le due opere.

Un intervento complesso, dal costo di 2.658.000 euro, che costituisce solo la prima parte di un progetto più complessivo al servizio della viabilità della zona. Oltre alla costruzione ex novo delle due rotatorie e della strada di collegamento, infatti, il progetto sarà poi completato con un secondo intervento. Si tratta dell’intervento “C”, dal costo di 2.300.000 euro, che prevede la realizzazione di un sottopasso carrabile alla S.S. 16 “Adriatica”, costituito da una piccola rotatoria posta lato mare della SS16, dalle rampe di raccordo del sottopasso alla rotatoria ed alla via Tosca e da una corsia di accelerazione ed una di decelerazione che collegano la rotatoria alla S.S.16 “Adriatica”. Parte del progetto “C” inoltre la realizzazione della corsia di accelerazione che collega via Tosca con la SS 16 con la contestuale chiusura alla circolazione automobilistica del ponte di attraversamento del deviatore Ausa di via A. Moro trasformandolo in solo attraversamento ciclopedonale.

Quello che si andrà a realizzare – la direzione Lavori pubblici prevede le gare d’appalto in estate per andare ad iniziare l’intervento in autunno – costituisce un altro tassello della viabilità cittadina per fluidificare il collegamento tra il centro urbano con la statale 16. Un intervento strategico per mettere in sicurezza l’accesso in entrata e in uscita dai Padulli senza più gravare, come avviene ora, sull’asse della via Marecchiese in termini di flussi veicolari.

L’intervento trova finanziamento tra le opere d’urbanizzazione a carico delle società attuatrici dell’intervento di ampliamento industriale Valentini (Valinvest s.p.a. e Industrie Valentini S.p.a, progettista incaricato l’Ing. Regolo Paoluzzi).

nelle immagini la planimetria dell’intervento e il rendering del nuovo ponte che sarà costruito sull’Ausa

Articoli recenti

Risolto il contratto con Amedeo Della Valle

REGGIO EMILIA - Pallacanestro Reggiana comunica di aver risolto consensualmente in data odierna il contratto con l’atleta Amedeo Della Valle.…

19 minuti passati

Gli auguri del Sindaco per i 100 anni della signora Maria Medri

CESENA - Nelle scorse settimane, la cesenate Maria Medri, classe 1918, ha festeggiato i suoi 100 anni all’Associazione “Hobby 3°…

25 minuti passati

Presentazione di un’informativa su fascia di protezione canoni ERP in fascia protetta

4.a Commissione consiliare, convocata martedì 19 giugno alle 15.30 nella sala Zanotti del Municipio di Ferrara FERRARA - Per un'informativa…

6 ore passati

“Biblioteca dopocena”, tre sere d’apertura per le decentrate

Narrazioni, musica, giochi, stuzzichini per la “Giardino”, la “Crocetta” e la “Rotonda”. Si parte giovedì 21 giugno col compleanno della…

6 ore passati

“Migrarti Cinema”: il regista italo-srilankése Suranga D. Katugampala apre la rassegna “Here we are. Cinema e storie di Migrazioni”

Martedì 19 giugno ore 21.30 appuntamento al Chiostro di San Francesco CESENA - Al via “Here we are. Cinema e…

6 ore passati

L'Opinionista © 2008 - 2018 - Emilia Romagna News 24 supplemento a L'Opinionista Giornale Online
reg. tribunale Pescara n.08/2008 - iscrizione al ROC n°17982 - P.iva 01873660680
Contatti - RSS - Archivio news - Privacy Policy - Cookie Policy

SOCIAL: Facebook - Twitter - Google Plus - Pinterest

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice