A Rimini il 12 novembre “Della stessa sostanza dei desideri”

Sabato, alle ore 17, nell’Auditorium Istituto Musicale Lettimi per Biblioterapia. Come curarsi (o ammalarsi9 coi libri 2016

RIMINI – Sabato 12 novembre a fare il punto sul percorso della Biblioterapia 2016 intitolata al DESIDERIO sarà desiderio-biblioterapia-2016che mette il tema sotto il segno di Sharazade. La cura è di Lorella Barlaam, con letture di Giorgia Bondi e Matteo Castellucci dell’Associazione Mala Testa, visual di Maurizio Giuseppucci e commento musicale dal vivo della pianista Valentina Baroni. L’appuntamento è all’Auditorium dell’Istituto Musicale G. Lettimi, alle 17.00, con ingresso libero e gratuito.

Se gli esseri umani sono fatti della stessa sostanza dei desideri, che divengono progetti di vita, narrazioni, identità, in un’incessante mediazione tra natura e cultura, la letteratura, che anch’essa nasce dal desiderio, non ha mai cessato di occuparsene: macchina per ascoltare storie, vivere altre vite, inventare e abitare altri mondi possibili. Insomma, è proprio sotto il segno di Sharazade, che trasforma il racconto (e il desiderio di ascoltare il racconto) in principio di vita e strumento di salvezza, che sabato 12 ci incammineremo.

Muovendo da “de-siderium”, nostalgia dello stellato, a “desìo”, inoperosità del desiderante, pagina dopo pagina intraprenderemo un percorso dal Giardino dell’Eden al nostro giardino, attraversando il deserto del desiderio. Tra gli autori convocati, Italo Calvino, Peter Handke, Milan Kundera, Clarice Lispector, Jonathan Littel, Adam Zagajewski, Georges Perec… perché se l’uomo è creatura di desiderio, pure questo concetto eccede ogni definizione.

Ed è forse meglio afferrabile come campo di forze tra diversi tensori: mancanza e sovrabbondanza, piacere e godimento… e poi io e l’altro, meraviglia, paura e corpo – non a caso i temi indagati nei precedenti percorsi della Biblioterapia. Un palinsesto da leggere orizzontalmente – nell’indagine su oggetti e soggetti del desiderio nell’immanenza, nel qui e ora – e verticalmente, nello sguardo insaziabile che sonda la trascendenza. Perché, come scrive Renè Daumal “desiderando divenire, si vive”.

LORELLA BARLAAM ha frequentato la facoltà di Lettere classiche a Bologna. Collabora con il Teatro Valdoca di Cesena, con la Biblioteca Gambalunga di Rimini per le varie edizioni della “Biblioterapia” e con il Laboratorio Stabile Alcantara di Rimini. Scrive sul Corriere Romagna e ilColophon. Con Guaraldi editore ha pubblicato In corpore vili. Anatomia di una lettrice (2010); quattro antologieminime (Giardini; Io, l’altro; Souvenir e Zoologica, 2014) e Il corpo pensante/La mente danzante (2015).

VALENTINA BARONI, avvocato di professione, pianista per vocazione. Ha un particolare amore per le avanguardie musicali parigine di fine Ottocento e per il legame indissolubile che unisce musica e letteratura.

GIORGIA BONDI e MATTEO CASTELLUCCI sono gli attori dell’Associazione Culturale Mala Testa, che si occupa di eventi e progetti culturali. Insieme hanno ideato ed allestito spettacoli dedicati a G. Pascoli, F. Fellini, E. A. Poe, W.Shakespeare e L. Pirandello. Hanno collaborato con il festival musicale “70s’ Flowers” di Pesaro, l’Accademia Pascoliana, il Centro San Domenico di Bologna, il festival “Tramonti” di Ancona, organizzato dal teatro stabile delle Marche, e quello Accento sulla Bellezza della Cassa di Risparmio di Forlì. Dal 2006 collaborano alle iniziative culturali del Comune di Rimini e della Biblioteca Gambalunga.

MAURIZIO GIUSEPPUCCI ha frequentato la facoltà di lettere dell’Università di Urbino laureandosi con una tesi in storia dell’arte contemporanea sul rapporto tra poesia e pittura nell’opera di Pier Paolo Pasolini, e pubblicato un inedito di Pasolini sul quaderno “le dilettante” di Katia Migliori. Dopo una collaborazione con la galleria “il Polittico” di Arnaldo Romani Brizzi, partecipa a diverse collettive in Italia e all’estero. www.mauriziogiuseppucci.com/

La rassegna è stata riconosciuta quale attività di formazione per insegnanti per l’anno scolastico 2016/2017

Info: Biblioteca Gambalunga – tel. 0541 704486 – fax 0541704480

Programma dettagliato
http://www.bibliotecagambalunga.it/primo_piano/pagina376.html

BIBLIOTERAPIA. Come curarsi (o ammalarsi) coi libri 2016

DESIDERIO

Sabato 12 novembre, Auditorium Istituto Musicale Lettimi, ore 17.00, ingresso libero e gratuito

Reading

DELLA STESSA SOSTANZA DEI DESIDERI

a cura di Lorella Barlaam, con letture dell’Associazione culturale Mala Testa,

visual di Maurizio Giuseppucci e al pianoforte Valentina Baroni