Ricordando Natalia Ginzburg a cento anni dalla nascita

Lunedì 24 ottobre alle 17 appuntamento con Rita Montanari e Daniela Cappagli

FERRARA – A un secolo di distanza dalla nascita di Natalia Ginzburg, Rita Montanari e Daniela Cappagli ripercorreranno l’opera della celebre scrittrice nel corso di un incontro nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea lunedì 24 ottobre alle 17. L’appuntamento è organizzato in collaborazione con il Gruppo Scrittori Ferraresi e il Gruppo del Tasso.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
L’invincibile ansia di dire la verità su se stessa
Pochi ricordano che nel marzo del 1990 l’autrice di “Lessico familiare” venne in biblioteca Ariostea a presentare il libro di Rita Montanari “Cara sorella, caro fratello”. A memoria di quella speciale occasione e in segno di gratitudine, Rita e Daniela offrono una completa rivisitazione dell’opera della celebre scrittrice (Palermo 1916 – Roma 1991).
Natalia Ginzburg è stata una figura di primo piano del Novecento, amica di Italo Calvino e Cesare Pavese, voce semplice e originale della letteratura italiana contemporanea. Importante anche il suo impegno politico (eletta per due legislature alla Camera dei Deputati) in un periodo particolarmente difficile della storia italiana.