Riccione, nuova luce per la Perla Verde

La sostituzione di 150 punti luce nel cuore cittadino permetteranno Comune di Riccioneun risparmio di circa 30.000 euro all’anno

RICCIONE (RN) – Riccione pensa al rinnovamento del sistema di illuminazione pubblica sull’intero viale Ceccarini e delle vie circostanti nella zona a mare. La Giunta ha approvato il progetto di fattibilità che prevede un investimento complessivo di 400.000 euro (250.000 euro nella zona a mare e 150.000 euro nella zona a monte della ferrovia). Questo atto permetterà di inserire nel piano triennale dei lavori pubblici il progetto per poi essere finanziato.

Nella zona monte della ferrovia su viale Ceccarini sono installati 60 pali di circa 3 metri d’altezza, ciascuno dei quali regge 2 sfere con lampade da 150 W a luce gialla. I punti luce pubblici sono inseriti su entrambi i lati del viale e sono posti all’interno delle aiuole che separano la carreggiata dalle piste ciclo-pedonali. L’intervento prevede il mantenimento dei servizi di distribuzione energetica presenti e l’installazione dei nuovi pali nella medesima posizione degli attuali. Il nuovo impianto luminoso sarà composto da 60 pali di forma conica in acciaio, alti 6 metri l’uno con doppia mensola che regge 2 corpi illuminanti di ultima generazione a led e a luce bianca. Basterà poca potenza per sviluppare molta luminosità permettendo un considerevole risparmio.

Gli attuali lampioni montano 120 lampade ciascuna delle quali consuma 86.940 kWh all’anno. Il nuovo impianto ne consumerà appena 23.562 kWh all’anno garantendo un risparmio energetico di 63.378 kWh all’anno, pari a 11,85 TEP (tonnellate equivalenti di petrolio) e a 33,59 tonnellate di CO2 immesse in atmosfera in un anno. Il risparmio in bolletta per il Comune di Riccione si aggirerà sui 9.500 euro ogni anno.

A mare della ferrovia, invece, si procederà alla sostituzione di altri 90 punti luce posizionati in viale Ceccarini e nei viali adiacenti: viale Fogazzaro, viale Dante, viale Corridoni, viale Gramsci e piazzale XXV aprile. Anche in questo saranno mantenuti i sottoservizi e gli attuali pali dotati di 4 lampade, ciascuna delle quali da 100 W, saranno sostituiti con corpi luminosi di forma cilindrica in acciaio alla cui base in ghisa sarà stampigliato il logo del Comune di Riccione. I nuovi pali monteranno un testa palo il cui prolungamento è la parte illuminante. Monteranno luci a led di colore bianco.

Attualmente l’impianto consuma 173.280 kWh all’anno, mentre il nuovo ne consumerà soli 40.446 kWh all’anno. Ciò consentirà un risparmio energetico di 133.434 kWh all’anno corrispondenti a 24,95 TEP all’anno. Si eviterà di immettere in atmosfera 70,72 tonnellate di CO2 e si potranno risparmiare 20.000 euro in bolletta.

“Questo progetto vuole lanciare un forte segnale ai cittadini e ai visitatori di Riccione – ha dichiarato l’assessore ai Lavori Pubblici, Roberto Cesarini –. L’Amministrazione intende dare nuova luce alla città nel segno del risparmio e dell’attenzione all’ambiente. L’intervento di rinnovamento dei punti luce, dell’intero viale Ceccarini e dell’area centrale nella zona mare, si inserisce nel vasto e importante impegno di recupero e decoro della nostra città”.