Riccione, Festa della Madonna del mare e della marineria riccionese

Celebrazioni religiose, incontri, spettacoli, appuntamenti con la tradizione. Quella notte lungo il mare: concerto per i 50 anni di Romagna Acque

IMG_1165RICCIONE (RN) – Dal 22 al 25 luglio torna la tradizionale Festa della Madonna del mare, 4 giorni di appuntamenti che, oltre alle celebrazioni religiose, in questa edizione in particolare, mettono in scena sul porto canale e sulla spiaggia eventi unici e originali.

La Festa ha inizio venerdì 22 luglio con la veleggiata degli allievi della scuola del Club Nautico (dalle ore 11.00) e prosegue con l’incontro, alle 19.00 (Piazzetta Dante Tosi), con il giornalista e scrittore Stefano Andrini, una presentazione-spettacolo del libro “I segreti della cucina dell’Emilia-Romagna”, con incursioni del comico Andrea Vasumi, interventi musicali di Tagliatella Band e aneddoti dell’Associazione Legio XIII Gemini.

QUELLA NOTTE LUNGO IL MARE - poster [immagine Epimaco Zangheri - grafica FLUO Officina Creativa]La prima giornata si chiude con una serata-evento da non perdere: sulla Spiaggia del Sole. In occasione dei 50 anni di Romagna Acque, potremo assistere in riva al mare al concerto di Maria Antonietta e Mauro Ermanno Giovanardi “Quella notte lungo il mare”, a cura di Riccione Teatro.

Sabato 23 luglio, in collaborazione con Coldiretti – Campagna Amica, torna l’appuntamento con La “Pesca” vien dal mare, il dolce omaggio di pesche nettarine di Romagna che le barche storiche ogni anno portano sulla spiaggia ai nostri ospiti. Saranno 7 i punti di distribuzione lungo la costa riccionese a partire dalle 10,30: zona 16, 36, 51, 77, 88-89, 95 e 135.

Le stesse barche, capitanate dalla nostra Saviolina, saranno le protagoniste nel pomeriggio, alle 15.00, della veleggiata “Navigare nella tradizione”.

In serata, alle 21.30 nella Piazzetta Dante Tosi, è in programma il concerto “Big Band Chicago Anthology Tribute”, un omaggio live ad una delle rock band americane più note negli anni ’70 e ’80.

Domenica 24 luglio il secondo appuntamento con i concerti all’alba di Musiche dal mare. Aspetteremo il sorgere del sole con l’Ensemble Amarcanto e Coro Popolare, con il loro “Batticuore”, uno spettacolo fatto di musica etnica, canti popolari e d’autore a 10 voci e 50 cantori accompagnati da chitarre, violini, fisarmoniche e percussioni (ore 5.00 spiaggia Le Palme 88-89).

Al termine del concerto, alle 6.30, va in scena la rievocazione della storica pesca alla tratta, una forma antica di pesca collettiva effettuata con la rete calata in mare direttamente dalla spiaggia, e alle 10.00 la processione in mare, con le barche storiche che accompagnano al largo la Madonna del Mare trasportata a bordo della Saviolina (si può partecipare alla processione salendo sulla Motonave Lady Cristina, biglietto 5 euro).

La giornata di domenica prosegue alle 15.00 con la veleggiata delle barche storiche e con un nuovo appuntamento con la pesca alla tratta alle 18.30 (zona 91), per chiudersi in serata, alle 21.00, con la celebrazione della Santa Messa presieduta dal Vicario Generale della Diocesi di Rimini Don Maurizio Fabbri.

A seguire il concerto del coro gospel “SATiBi Singers” e in chiusura “Il mare prende fuoco”, lo spettacolo pirotecnico sul mare.

Un’altra novità di questa edizione è in programma lunedì 25 luglio, una dedica ad una spezia sempre più utilizzata ed apprezzata anche nella nostra cucina. “Le spezie vengono dal mare” è il titolo dell’appuntamento pensato per la chiusura de Il mare in festa: dalle 18.00 alle 23.00 sul lungomare che va dal porto a Villa Mussolini, va in scena lo “Zenzero Day”, con degustazioni, esplorazioni e declinazioni originali intorno allo zenzero.

Il programma de Il mare in festa è a cura dell’Istituzione Riccione per la Cultura in collaborazione con le parrocchie cittadine, il Club Nautico, Coldiretti e Romagna Acque.

(Nella foto di gruppo da sx a dx il presidente del Club Nautico Stefano Giuliodori, il direttore di Riccione Teatro Simone Bruscia, il referente di Coldiretti, il presidente di Romagna Acque Tonino Bernabè, il sindaco Renata Tosi, il presidente di Riccione Teatro Daniele Gualdi, il presidente dell’Istituzione Riccione per la Cultura Giovanni Bezzi)