Riccione: noi ci differenziamo

Campagna mirata della Polizia Municipale da lunedì 19 a sabato 24 febbraio

polizia-municipale-RICCIONE (RN) – Dopo la settimana dedicata alla verifica del regolare utilizzo dei pass disabili, a partire dal 19 febbraio il corpo intercomunale di Polizia Municipale si concentrerà su un altro tema, quello dell’abbandono indiscriminato di rifiuti e il loro conferimento irregolare attraverso una serie di servizi mirati atti a contrastare questi comportamenti da parte dei cittadini.

Per i privati le sanzioni andranno dai 50 euro previsti dal Regolamento di Polizia Urbana con riferimento all’abbandono dei rifiuti al di fuori dei cassonetti o per l’errato conferimento della differenziata, per arrivare ai 600 euro indicati dal Testo Unico Ambientale se gli abbandoni saranno effettuati al di fuori dalle fattispecie previste sopra.

Nel caso in cui le violazioni di abbandono o deposito incontrollato di rifiuti vengano commessi da imprese o enti, i trasgressori saranno denunciati all’Autorità Giudiziaria.

Per questi ultimi, se si tratta di rifiuti non pericolosi è previsto l’arresto fino ad un anno o l’ammenda fino a 26.000 euro. L’arresto può arrivare fino a due anni se i rifiuti abbandonati sono pericolosi.

Nell’effettuazione dei servizi il personale della Polizia Municipale sarà in borghese.

La campagna ha lo scopo di servire come deterrente al conferimento irregolare dei rifiuti e al loro abbandono, oltre che di sanzionare chi dimostra poco senso civico e rispetto per l’ambiente.

Nella prima fase le attività mirate si articoleranno soprattutto su due punti. Il primo riguarderà l’abbandono indiscriminato dei rifiuti domestici al di fuori dei cassonetti o l’errato conferimento della differenziata; il secondo, anche in considerazione della stagione primaverile in arrivo, riguarderà soprattutto l’abbandono delle potature ai bordi delle strade per cui i controlli, oltre che a sanzionare i trasgressori, serviranno anche a verificare se si tratta soggetti privati o ditte che operano illegittimamente.

“Proseguiamo con le attività di controllo e tutela del territorio – dichiara l’assessore alla polizia municipale Elena Raffaelli – sia rivolte al rispetto delle norme sia, come in questo caso, anche con un’attenzione al decoro della città: abbandonare i rifiuti è un gesto incivile che oltre a costituire un reato rappresenta uno spregio nei confronti della città e dei cittadini a cui cogliamo l’occasione per chiedere la collaborazione a segnalarci situazioni di questo tipo. Le settimane “tematiche” della PM proseguiranno poi su altri versanti, dall’uso delle cinture di sicurezza al controllo sul corretto utilizzo dei seggiolini per i più piccoli”.