Residence sociale: la priorità a nuclei con minori

Saranno accolti in via transitoria, anche a seguito di sfratti. Per ciascuno un percorso educativo che stabilisce impegni e interventi di inclusione sociale

logocomune-modenaMODENA – Il Residence sociale di via Martinelli è una risposta tempestiva a situazioni di emergenza abitativa, come a seguito di un provvedimento di sfratto. Destinatari dell’intervento sono nuclei residenti a Modena con priorità per quelli con figli minori. L’accesso avviene sulla base della progettazione del Servizio Sociale Territoriale del Comune di Modena.

L’inserimento nel Residence rientra in un progetto educativo elaborato dai Servizi sociali, in condivisione con il gestore e la famiglia beneficiaria, per favorire l’inclusione sociale e promuoverne l’autonomia. Il progetto definisce obiettivi, interventi, impegni di tutti i soggetti coinvolti e tempi.

L’accoglienza temporanea nel Residence intende anche favorire la possibilità di poter nuovamente accedere a una locazione stabile, a tal fine le famiglie saranno coinvolte in attività di educazione all’abitare per potenziare le loro capacità a gestire abitazione e relazioni condominiali.

Gli interventi educativi saranno inoltre finalizzati alla acquisizione della maggiore autonomia possibile del nucleo familiare, anche economica, attraverso percorsi di accompagnamento ai servizi di accesso al lavoro e alla casa.

Gli alloggi saranno assegnati con una concessione semestrale rinnovabile per ulteriori sei mesi. I nuclei inseriti saranno tenuti a rispettare il Regolamento di gestione del Residence e tutti gli impegni assunti con il progetto personalizzato. Sottoscrivendo la concessione, la famiglia accetta la temporaneità della collocazione e s’impegna ad attivarsi per reperire autonomamente una situazione abitativa anche con il supporto dei Servizi territoriali. A carico dei nuclei è fissata una cifra forfettaria mensile comprensiva di canone di locazione, spese condominiali e utenze, calcolata in base dell’Isee nell’ottica di responsabilizzazione dei beneficiari.