Regione: Rifiuti. Sentenza Tar sulla discarica Tre Monti di Imola nel bolognese

L’assessore Gazzolo: “Dal Tribunale rilevato principalmente un vizio di forma e stiamo già valutando i provvedimenti necessari. Non sono in discussione le valutazioni ambientali sul progetto”. “Nonostante lo stop al funzionamento della discarica il sistema di smaltimento regionale è comunque autosufficiente”

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – “Le sentenze si rispettano e così sarà anche per quella sul progetto di sopraelevazione della discarica Tre Monti di Imola. Il Tar ha rilevato principalmente un vizio di forma, senza mettere in discussione le valutazioni ambientali sul progetto. Stiamo già valutando quali provvedimenti siano necessari e le implicazioni con il Piano Paesaggistico”.

L’assessore regionale all’ambiente Paola Gazzolo interviene in seguito alla pronuncia del Tar dell’Emilia-Romagna, che ha accolto il ricorso presentato da alcune associazioni ambientaliste contro il progetto relativo all’impianto gestito da Herambiente e di proprietà del consorzio ConAmi.

“Nonostante lo stop al funzionamento della discarica – conclude Gazzolo – posso comunque assicurare che al momento il sistema regionale è in grado di reggere le necessità di smaltimento in autosufficienza”.

CONDIVIDI