Regione Emilia Romagna: Ferrovie. Modena-Sassuolo, in arrivo due elettrotreni

regione emilia romagna logoAl via i lavori sulla linea, per un investimento complessivo di oltre 6 mln.  Ieri il punto in Regione dell’assessore Donini con il presidente della Provincia di Modena Muzzarelli, i sindaci Pistone (Sassuolo) e Costi (Formigine)

BOLOGNA – Due elettrotreni ALe 582, più efficienti e in grado di trasportare un maggior numero di passeggeri, prossimamente in servizio. Il primo entro il mese di luglio, il secondo a settembre. Più una serie di interventi di manutenzione straordinaria e di potenziamento degli impianti dell’infrastruttura, per un investimento pluriennale della Regione che supera i 6 milioni di euro circa (di cui 3,7 già assegnati per il 2016). Il punto sulla linea ferroviaria Modena-Sassuolo è stato fatto oggi in viale Aldo Moro dall’assessore alle Infrastrutture e Trasporti, Raffaele Donini, durante l’incontro con il presidente della Provincia di Modena, Gian Carlo Muzzarelli, i sindaci di Sassuolo, Claudio Pistoni, e di Formigine, Maria Costi.

Siamo consapevoli del fatto che la Modena-Sassuolo sia una delle tratte ferroviarie regionali più problematiche- ha commentato, dopo l’incontro, Donini- . A maggior ragione noi non ci tiriamo certo indietro, anzi, ribadiamo l’impegno e la volontà di migliorare la situazione, soprattutto per i pendolari, che giustamente ci chiedono un servizio più efficiente. I treni che entreranno prossimamente in servizio ci consentiranno di archiviare i ‘Gigetto’, mentre l’investimento complessivo significherà una serie di interventi sulla linea, a garanzia anche di una maggiore velocità”.

Mettere in sicurezza la Modena-Sassuolo è di primaria importanza– ha sottolineato Muzzarelli- . Per quanto riguarda il rinnovo del materiale rotabile, l’entrata in servizio degli ALe rappresenta sicuramente un passo in avanti. Occorre però proseguire nel cammino intrapreso per arrivare, come previsto dalla ‘gara del ferro’, al rinnovo pressoché totale dei convogli circolanti in Emilia-Romagna. Solo così i cittadini avranno un servizio adeguato e una mobilità realmente sostenibile”.

I due ALe, per cui è in corso l’iter autorizzativo per la messa in esercizio sulla linea, si aggiungeranno all’automotrice elettrica Firema già a disposizione. Intanto Fer, in qualità di gestore della linea, sta rinnovando gli impianti di segnalamento delle stazioni di Sassuolo e Formigine. Successivamente, saranno rifatti i marciapiedi (progetti già realizzati, a breve le gare d’appalto); verranno modernizzati gli impianti relativi ad alcuni passaggi a livello lungo la linea e sarà sostituito il sistema di informazione al pubblico in tutte le stazioni. Partiranno, infine, tutta una serie di interventi, come la rettificazione di alcune curve e il riposizionando dei segnali per i treni, in modo da consentire la velocizzazione su alcune tratte. /CV