Reggio Emilia: Referendum, dichiarazione del presidente Manghi

provincia_di_reggio_emilia-stemmaREGGIO EMILIA – Di seguito la dichiarazione di Giammaria Manghi, Presidente della Provincia di Reggio Emilia:

“Ho creduto, e continuo a credere fermamente, nelle ragioni del Sì e mi sono speso con convinzione per l’approvazione referendaria di questa ulteriore e importante riforma avviata dal Governo Renzi. Ma, più ancora, credo nei valori di democrazia che la Resistenza ci ha regalato.

Per questo – pur non negando il dispiacimento per un esito referendario che va comunque rispettato e, soprattutto, le preoccupazioni per le conseguenze che tale risultato potrebbe produrre sulla situazione italiana – non posso che accogliere con positività l’altissima affluenza alle urne che ha finalmente interrotto quella disaffezione diffusa che ha contraddistinto le ultime tornate elettorali.

Riavvicinare gli italiani al voto, alla passione politica, a un impegno comune per il nostro Paese, credo possa essere considerato l’ultimo obiettivo comunque ottenuto dal Governo Renzi. Al presidente del Consiglio – e ai suoi collaboratori, a partire dal nostro concittadino Graziano Delrio – va dunque un sentito ringraziamento per quanto fatto in questi mille giorni e per il modo e lo stile, anche questi estremamente ‘riformatori’ ed inediti, con i quali ha accolto l’esito referendario.

Credo che ora si debba ripartire da qui, da questo rinnovato slancio popolare verso la cosa pubblica. Nella speranza che i No non abbiano rappresentato un voto per distruggere, ma per costruire. E con l’auspicio che il nostro Paese sappia procedere – senza rincorrere populismi e demagogie – nell’indispensabile cammino di riforme e di ammodernamento che è stato avviato.”