“Regalaci un sorriso”, lo spettacolo di beneficenza a favore della Fondazione ADO alla seconda edizione

adoMartedì 27 marzo alle 21 appuntamento alla sala Estense. I fondi raccolti destinati a completare la ‘Casa del sollievo’

FERRARA – Si è svolto nella mattinata di martedì 20 marzo nella residenza municipale, la conferenza stampa di presentazione della serata di martedì 27 marzo (alle 21) alla sala Estense in occasione della seconda edizione dello spettacolo di beneficenza “Regalaci un sorriso”, a favore della Fondazione ADO Onlus impegnata nella costruzione della Casa del Sollievo.

Per illustrare l’iniziativa erano presenti il vicesindaco Massimo Maisto, la presidente della Fondazione ADO Onlus Daniela Furiani, il direttore della banca Cassa Padana Demetrio Pedace e la coordinatrice del progetto Silvia Bottoni insieme ad artisti e partner coinvolti.

(Comunicazione a cura degli organizzatori)

Dopo il grande successo registrato lo scorso anno, la Fondazione ADO Onlus è lieta di invitare tutti i suoi sostenitori e le loro famiglie ad assistere alla seconda edizione di “Regalaci un Sorriso”, nuovo e divertentissimo spettacolo di beneficenza.

Vi aspettiamo martedì 27 marzo alle 21 alla sala Estense in piazza del Municipio a Ferrara per una magnifica serata insieme. La serata è patrocinata dal Comune di Ferrara e si è potuta realizzare grazie al contributo degli artisti partecipanti e di BANCA CASSA PADANA ,KRIFI CAFFE’, AFM, SUONO IMMAGINE, PUZZLE ART,STAMPA DIGITALE FERRARA, PANIFICIO DELLEPIANE che hanno sostenuto in modalità diverse l’iniziativa.
Questo nuovo evento permetterà di vedere dal vivo cantanti, musicisti e alcuni dei più amati personaggi della trasmissione “Zelig” che si esibiranno offrendoci momenti di divertimento, comicità,talento e buona musica.

Durante la serata si potrà assistere alle performance di:

Marco Dondarini e Davide Dalfiume: il duo composto da due comici molto differenti che portano ognuno la propria comicità che, mischiandosi con quella dell’altro, dà origine a una terza comicità ancora più esilarante. Davvero unici!

Paolo Franceschini: comico, presentatore, musicante, ideatore, inventore… dategli qualcosa da fare su un palco e vi solleverà il mondo. Un artista completo! Di se stesso dice:”Suono la chitarra dall’età di 14 anni. Suonicchio anche l’ukulele e un po’ l’armonica. Canticchio. So un po’ fare il mago, un po’ il giocoliere, un po’ tutto insieme”.

Maurizio Grano: veste spesso i panni del famoso playboy della Riviera Romagnola “Romeo Landuzzi”, il personaggio che lo ha reso celebre. Comico bolognese d.o.c. , Maurizio Grano ha esordito in trasmissioni televisive prodotte dalle emittenti locali dell’Emilia Romagna, per poi partecipare a “La sai l’ultima” in onda su Canale 5 e “Forum” su Rete 4. Vincitore del concorso Pavesino d’oro, è stato premiato come miglior cabarettista alla terza edizione del trofeo “Ciak si ride”.

La parte musicale della serata sarà affidata a Leonardo Veronesi e alla sua nuova formazione Atipico Sinfonik 4Tet (Silvia Marcenaro, Eugenio Cabitta, Leonardo Casaroli, Giampiero Lupo) che interagirà anche con gli altri artisti presenti alla serata.

leonardo-veronesi-e-atipico-sinfonik-4tetLeonardo Veronesi cantautore originale per stile e sonorità. Mai banali i suoi testi si prestano sempre ad una lettura più profonda della realtà circostante che canta con grande ironia. Sta portando in tour il suo ultimo album NON HAI TENUTO CONTO DEGLI ZOMBIE con grande successo attraverso live in locali e teatri e in trasmissioni radiofoniche e televisive e presentazioni letterarie (ha scritto con Giorgia Pizzirani il primo libro NON ABBIAMO TENUTO CONTO DEGLI ZOMBIE edizioni La Carmelina).

Manuel Auteri: cantautore bolognese, produttore e discografico (etichetta San Luca Sound) ha collaborato con i più famosi artisti italiani. E’ anche speaker radiofonico su Punto Radio dove presenta un format dedicato alla musica emergente.

Alessio Creatura: cantautore finalista al Premio Lunezia, vanta collaborazioni con grandi musicisti e presenterà il suo ultimo singolo in cui parla del pericolo degli attentati in questo particolare momento storico.

Fev: gruppo musicale diventato famoso per il brano Bellemilia (parzialmente in dialetto emiliano e riferito al terremoto del 2012) presente nell’album “Evoluzione” che è stato interpretato e inciso da Gianni Morandi con il quale il gruppo ha partecipato ai concerti tenuti all’Arena di Verona ed alla trasmissione televisiva “Che tempo che fa”.

Basta poco Tribute Band: band che nasce nell’ottobre del 2017 dall’incontro tra alcuni componenti della cover band GIN, appena scioltasi e il batterista e chitarrista dei CHIODO FISSO, altra cover band. Il nuovo gruppo ha così deciso di costituire una band tributo a Vasco Rossi e dopo mesi di prove debutteranno in questa occasione.

jazz-studio-danceJazz Studio Dance: Scuola di danza e associazione culturale per la danza con lo scopo di divulgare la danza nei suoi aspetti: Moderna, Jazz, Afroprimitiva, Classica, Contemporanea, Hip Hop, Propedeutica alla Danza, Tango Argentino e Danze Latino Americane. La direzione artistica e le coreografie sono di Silvia Bottoni. JSD: una garanzia di qualità per la grande preparazione dei suoi danzatori che si esibiscono in coreografie originali con grandi doti tecniche e interpretative.

Ci saranno anche 4 giovani emergenti:

Giovi: un giovanissimo talento che ha vinto parecchi premi e con il suo primo brano inedito “Occhio non vede, cuore non duole” sul tema dei diritti umani, ha aperto il Premio Amnesty “Voci per la Libertà. L’inedito ha raggiunto oltre 12.000 visualizzazioni sui social ed è stato inserito nella compilation “Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty 2017” di cui fanno parte anche i brani presentati dai big premiati nell’anno 2017 (Nada, Diodato, The Bastard Sons of Dioniso).

Sarah: cantante e cantautrice italiana emergente, nata e cresciuta in un piccolo paese della provincia di Ferrara. Le dimensioni dei luoghi in cui vive, tuttavia, non hanno mai confinato quelle dei suoi sogni, in cui crede sin da quando frequentava le scuole elementari.
Studentessa, parla quattro lingue, e coltiva sin da piccola l’ambizione di lavorare nel mondo della musica e dello spettacolo. Il suo primo singolo, “Home”, è uscito il 1 Novembre ed il brano è disponibile su tutte le piattaforme digitali.

Niccolò Maccaferri: ha 17 anni e studia canto e pianoforte alla Scuola di Musica Moderna di Ferrara (AMF). Secondo classificato al concorso “Il mantello Music & Young” si sta facendo largo in campo musicale sia con suoi brani inediti che con cover che cerca di personalizzare utlizzando la sua grande sensibilità.

Terrix e Phil: due rapper cresciuti insieme fin da piccoli, che vivono a Ferrara e stanno cercando di portare un sound più moderno combinando il flow e la ricerca melodica. Si pongono l’obiettivo di creare uno stile diverso per differenziarsi e far arrivare al pubblico il loro pensiero.

La serata sarà presentata da Elisa Giorio speaker radiofonica e presentatrice di Radio Sound dove i conduce radiogiornali locali. Presenta eventi, rassegne e manifestazioni. Tra le più importanti da segnalare nel 2010 “La giornata nazionale della musica” presso il Ministero della pubblica istruzione a Roma. Il concerto del primo maggio a Ferrara edizione 2014 e 2015. Il Festival del Delta a Codigoro nel 2017.

ADO dopo tanti anni di attività, ha compreso la necessità di poter offrire assistenza a persone affette da altre patologie, per le quali ad oggi non ci sono strutture qualificate.

Proprio a queste persone si vuole dedicare una nuova struttura, denominata “Casa del Sollievo”, ovvero una residenza sanitaria per pazienti con patologie neurologiche degenerative quali la sclerosi multipla, la sclerosi laterale amiotrofica ed il Morbo di Parkinson.
Il progetto nasce dalla volontà di aiutare e assistere i pazienti e i loro familiari nelle fasi più invalidanti della malattia, con una presa in carico globale e un’assistenza di alta qualità in un ambiente accogliente, competente e ricco di umanità e solidarietà. Sarà la 1° struttura in Italia di questo tipo.
L’obiettivo è ridare vita a chi vita più non ha, garantendo ad ogni singolo malato la dignità che meritano.
L’assistenza sarà completamente gratuita e sarà possibile ospitare i pazienti anche per brevi periodi di convalescenza o per ricoveri di sollievo.
La “Casa del Sollievo” è in fase di realizzazione a Ferrara, in Via Beethoven.
La struttura sarà realizzata con tecnologie e materiali ecosostenibili, è disposta su due piani: l’area per i pazienti è al piano terra mentre al primo piano sono collocati i servizi di supporto.
L’area pazienti sarò dotata di 20 stanze singole domotizzate con un secondo letto per un familiare. Ogni stanza è affacciata su un piccolo giardino interno privato, con possibilità di accedere al parco interno comune riservato ai pazienti e ai famigliari.
Oltre alla struttura sanitaria, sarà presente un punto d’incontro per la città dotato di:
– zone per la ristorazione,
– di una Teatro per convegni, concerti ed eventi ricreativi, dove verranno ospitati eventi teatrali e concertisti e dove si potranno produrre spettacoli di ogni genere, dando la possibilità ai giovani di realizzare i loro progetti. Inoltre il Teatro sarà completamente privo di barriere architettoniche, affinchè le persone ospitate nella struttura possano prendere parte a tutti gli eventi che verranno realizzati.
Vi aspettiamo numerosi a questa serata imperdibile all’insegna della solidarietà e dello spettacolo!

Per info e biglietti
Uffici ADO: Hospice via Veneziani, 54
tel. 0532 977672

Uffici ADO: Ufficio Via Ripagrande, 13
tel. 0532 769413

La Fondazione ADO Onlus

La Fondazione ADO Onlus è un’organizzazione senza scopo di lucro che ha come obiettivo primario fornire cure palliative a pazienti con neoplasie in fase avanzata o con malattie croniche gravemente invalidanti.
La Fondazione, costituita nel 2014, nasce nel 1998 come associazione di volontariato per l’assistenza domiciliare ai pazienti con patologia oncologica in fase avanzata. Nel 2001 realizza a Ferrara l’hospice Casa della Solidarietà e dal 2008 collabora con l’AUSL di Ferrara alla gestione dell’hospice Le Onde e il mare di Codigoro.
La fitta rete di sostenitori e volontari che supportano la Fondazione con donazioni e iniziative, ne fanno una risorsa e un patrimonio della città di Ferrara.
L’hospice Casa della Solidarietà è accreditata col Servizio Sanitario della Regione Emilia Romagna dal 2007.
Oltre all’assistenza all’interno del nostro hospice, l’ADO porta avanti, seppur faticosamente viste le ingenti spese, un importante servizio di Assistenza Domiciliare, fornendo servizi di elevata qualità e i presidi necessari, affinché possano affrontare nel contesto familiare il percorso della malattia.

Solo nel 2016 abbiamo assistito:
384 persone al proprio domicilio
286 persone nell’hospice “Casa della Solidarietà” di Ferrara
270 persone nell’hospice “Le Onde e il Mare” di Codigoro
58 persone nell’ambulatorio di Cure Palliative sito all’interno dell’hospice di Ferrara

Oggi, dopo tanti anni di attività, abbiamo compreso la necessità di poter offrire assistenza a persone affette da altre patologie, per le quali ad oggi non ci sono strutture qualificate.

Proprio a queste persone vuole dedicare una nuova struttura, denominata “Casa del Sollievo”, ovvero una residenza sanitaria per pazienti con patologie neurologiche degenerative quali la sclerosi multipla, la sclerosi laterale amiotrofica ed il Morbo di Parkinson.

Il progetto nasce dalla volontà di aiutare e assistere i pazienti e i loro familiari nelle fasi più invalidanti della malattia, con una presa in carico globale e un’assistenza di alta qualità in un ambiente accogliente, competente e ricco di umanità e solidarietà. Sarà la 1° struttura in Italia di questo tipo.

Il nostro obiettivo è ridare vita a chi vita più non ha, garantendo ad ogni singolo malato la dignità che meritano.

L’assistenza sarà completamente gratuita e sarà possibile ospitare i pazienti anche per brevi periodi di convalescenza o per ricoveri di sollievo.

La “Casa del Sollievo” è in fase di realizzazione a Ferrara, in Via Beethoven.

La struttura sarà realizzata con tecnologie e materiali ecosostenibili, è disposta su due piani: l’area per i pazienti è al piano terra mentre al primo piano sono collocati i servizi di supporto.

L’area pazienti sarò dotata di 20 stanze singole domotizzate con un secondo letto per un familiare. Ogni stanza è affacciata su un piccolo giardino interno privato, con possibilità di accedere al parco interno comune riservato ai pazienti e ai famigliari.

Oltre alla struttura sanitaria, sarà presente un punto d’incontro per la città dotato di:
– zone per la ristorazione,
– di una Teatro per convegni, concerti ed eventi ricreativi, dove verranno ospitati eventi teatrali e concertisti e dove si potranno produrre spettacoli di ogni genere, dando la possibilità ai giovani di realizzare i loro progetti. Inoltre il Teatro sarà completamente priva di barriere architettoniche, affinchè le persone ospitate nella nostra struttura possano prendere parte a tutti gli eventi che verranno realizzati.