Referendum costituzionale. Nessuna piazza di Bologna negata al Movimento 5 Stelle

BOLOGNA – Nessuna piazza è stata negata al Movimento 5 Stelle per svolgere il comizio nell’ambito della campagna sulla consultazione referendaria del prossimo 4 dicembre.
Piazza Maggiore non è disponibile nella data del 15 novembre a causa della manifestazione Cioccoshow che rientra tra gli eventi inseriti nella programmazione annuale del Comune di Bologna: si tratta di un documento pubblico consultabile quindi anche dai consiglieri comunali.
Per quanto riguarda invece la richiesta di piazza Santo Stefano e piazza XX Settembre è la commissione interpartitica a stabilire le piazze elettorali. Della Commissione fanno parte esponenti di tutti i gruppi politici presenti in Consiglio Comunale, quindi anche del Movimento 5 Stelle. Tra le piazze elettorali stabilite dalla commissione interpartitica non ci sono le piazze richieste ma rientrano invece piazza dell’Unità e piazzale Jacchia.
Per quanto riguarda la deroga chiesta dal Movimento 5 Stelle per individuare altre piazze, oltre a quelle individuate dalla commissione interpartitica, questa non è stata accolta in quanto la richiesta è stata fatta troppo a ridosso della consultazione referendaria.