Quartieri solidali di Cesena: risultato eccezionale per la colletta alimentare 2018

Colletta quartieri 2018CESENA – Si è chiusa con un bilancio molto positivo la 13° edizione della colletta alimentare organizzata dai 12 quartieri di Cesena per sostenere le famiglie povere della città, che si è tenuta sabato 17 marzo: quasi 138 quintali di alimenti raccolti, praticamente in linea con lo scorso anno. Precisamente 13.790,40 kg di prodotti, a fronte degli 13.854,35 del 2017, con un incremento molto significativo dei prodotti per la pulizia e l’igiene personale: 1.184 pezzi quest’anno, contro i 550 dell’anno passato.

Tanti prodotti in più che arriveranno nelle case delle famiglie cesenati in difficoltà, attraverso la distribuzione capillare effettuata dalle associazioni di volontariato locali, fra cui, in particolare, le tante Caritas e San Vincenzo parrocchiali.

Fra i prodotti raccolti, come da richiesta delle associazioni che si stanno già occupando della loro distribuzione, risultano in particolare, tonno e carne in scatola, olio, latte, passata di pomodoro e tanto materiale per la prima infanzia, sia alimentari che per l’igiene dei più piccoli.

“Anche quest’anno – dichiarano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore ai servizi per le persone Simona Benedetti – la colletta alimentare organizzata dai quartieri ha mostrato il volto più bello e più solare di Cesena, quello solidale e accogliente. Tantissime, infatti, sono state le famiglie che hanno donato e tanti i volontari che hanno reso possibile questo evento, dedicandovi energie e passione. Una squadra fatta di oltre 600 persone di ogni età, che hanno animato l’ingresso di 32 centri per la spesa coinvolti, sia supermercati che negozi più piccoli.

A tutte le famiglie che hanno aderito alla raccolta e a tutti i volontari, inviamo il nostro grande e sentito ringraziamento: ciò che hanno fatto dimostra un attaccamento sincero e profondo alla loro citta e ai loro concittadini. Cesena è, innanzitutto, una comunità di persone che hanno voglia di vivere, di crescere e di invecchiare insieme e questo deve darci speranza e fiducia nel futuro, anche in un momento che per tanti risulta ancora difficile.”.

“Grazie a tutti: ai presidenti e ai vicepresidenti di quartiere, ai consiglieri, ai volontari, alle associazioni, ai supermercati e ai punti vendita che hanno accolto l’iniziativa. E a tutti i migliori auguri di buona Pasqua”.