Quartiere Novello di Cesena

logo-comune-cesenaLa risposta del Vicesindaco Battistini all’interpellanza del consigliere Valletta su cronoprogramma e modalità di condivisione del progetto

CESENA – Si anticipa la risposta del Vicesindaco Carlo Battistini all’ interpellanza proposta dal consigliere Vittorio Valletta di Cesena Siamo Noi su cronoprogramma e modalità di condivisione con la cittadinanza delle principali fasi progettuali del progetto del nuovo quartiere Novello.

D: Quali saranno il cronoprogramma e le modalità con cui l’Amministrazione farà incontri per individuare i fabbisogni di spazi per la socializzazione?

R: Confermo la risposta data alla precedente interrogazione a risposta scritta. Il gestore del fondo prevede di presentare entro il 2016, presumibilmente entro l’autunno, il cosiddetto “progetto unitario” che definisce le varie unità del Fondo Novello. All’interno di tale progetto, ferma la flessibilità di destinazioni ammessa dallo strumento urbanistico, ci saranno delle ipotesi relativamente agli spazi di socializzazione: in quel momento sarà dunque attivato il previsto confronto con la comunità locale con modalità che andremo a definire in quel momento.

D: Quali saranno il cronoprogramma e le modalità per l’analisi e la definizione dei soggetti potenzialmente beneficiari?

R: Sui tempi, confermo quanto esposto alla domanda precedente. Relativamente agli spazi di socializzazione la modalità varierà a seconda che siano concessi direttamente all’insieme degli abitanti o a soggetti esterni. Nel primo caso non sarà necessaria alcuna procedura particolare; nel secondo sarà prevista una forma di evidenza pubblica.

D: Quali saranno il cronoprogramma e le modalità per il regolamento per l’accesso ai futuri immobili?

R: I tempi saranno coordinati con i tempi, dopo la fase progettuale, di affidamento dei diversi lavori e di esecuzione degli stessi, presumibilmente dunque nel 2018. La modalità di scelta dei beneficiari sarà definita in una convenzione da stipulare con il Comune di Cesena, convenzione che ovviamente terrà conto della normativa sia nazionale sia regionale in materia.

D: Quali saranno il cronoprogramma e le modalità attraverso le quali l’Amministrazione porterà avanti il tema della progettualità partecipata?

R: L’Amministrazione con il supporto del gestore del fondo, conferma l’attivazione della cittadinanza per la condivisione del percorso di esposizione del progetto, iniziando già entro il mese di luglio, in cui saranno valutati i suggerimenti raccolti.