Provincia di Modena: neve, strade provinciali percorribili

Sp 4 pulita dal fango. Spargisale al lavoro contro il rischio ghiaccio nella notte, prudenza

provincia_di_modena-stemmaMODENA – In Appennino e in collina ha smesso di nevicare, restano solo alcune zone dove scende tuttora un leggero nevischio; dalla notte tra venerdì 2 e sabato 3 febbraio sono caduti in media oltre 30 centimetri di neve, un metro al passo delle Radici e 50 centimetri nella zona di Frassinoro.

I 67 mezzi spartineve attivi in montagna, previsti dal Piano neve della Provincia, hanno lavorato tutta la giornata per completare la pulizia delle strade.

Tutta rete provinciale di montagna è regolarmente percorribile con catene o gomme da neve.

Gli operatori della Provincia sono intervenuti per tutta la giornata su numerose alberature pericolanti o con rami spezzati, a causa del peso della neve, ai lati delle strade in particolare nella zona di Frassinoro, Pievepelago, tra Lama Mocogno e Palagano, tra Gombola e Talbignano, tra Serramazzoni e Prignano, nonostante i recenti interventi di potatura e manutenzione programmati praticamente su tutta la rete viaria; completato, infine, anche l’intervento su un tratto della provinciale 4 Fondovalle Panaro, tra Casona e Ponte Samone, per pulire la sede stradale da una colata di fango scesa dal versante.

In serata entrano in funzione tutti i mezzi spargisale sia in montagna che in pianura, in tutto sono 33 mezzi, più nove di proprietà della Provincia, oltre a 13 mezzi “combinati” cioè sia spartineve che spargisale.

Nella notte, infatti, con l’abbassamento delle temperature il rischio è il ghiaccio, in particolare nei tratti più esposti; i tecnici del servizio provinciale Viabilità raccomandano prudenza.