Provincia di Modena: edilizia scolastica, in arrivo nuove risorse, 2,5 milioni per realizzare 11 interventi

Lavori al Tassoni, Guarini e diverse scuole comunali

Tassoni storicoMODENA – Sono in arrivo oltre due milioni e 500 mila euro per l’edilizia scolastica modenese che finanzieranno 11 interventi: tre della Provincia sulle scuole superiori e 11 per i Comuni sugli edifici delle scuole d’infanzia, primarie e medie di primo grado (vedi comunicato n. 396).
Le risorse sono messe a disposizione dal Governo nell’ambito dei progetti finanziati tramite i mutui agevolati della Banca europea degli investimenti (Bei), con oneri di ammortamento a carico dello Stato.
La Regione, sulla base delle proposte coordinate dalla Provincia in accordo con i Comuni, ha comunicato nei giorni scorsi la ripartizione dei fondi su base provinciale, con una quota aggiuntiva, rispetto alle previsioni iniziali, di circa 220 mila euro destinati a un intervento di adeguamento degli impianti al Tassoni di Modena. Sulle scuole superiori, quindi, gli interventi finanziati sono tre, per complessivi 842 mila euro: oltre al Tassoni, i lavori nei prossimi mesi riguarderanno gli istituti Guarini e liceo Wiligelmo di Modena, situati nello stesso polo scolastico in viale Corassori, dove saranno realizzati interventi di messa in sicurezza e il miglioramento dell’impianto antincendio; questi lavori si aggiungono a quelli in corso di ristrutturazione e sostituzione di tutte le finestre; il terzo intervento finanziato alle superiori riguarda l’istituto Morante di Sassuolo dove la Provincia prevede il rifacimento dell’impianto idrico e del sistema fognario e il risanamento delle murature.

GuariniCome ricorda Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia, «queste risorse del Governo consentono il miglioramento degli impianti, della sicurezza e della qualità degli edifici e si aggiungono a quelle destinate ad assicurare nuovi spazi e per la ricostruzione».
Sempre con i fondi Bei, stanziati nel 2015, sono stati realizzati o sono in corso, lavori in 39 scuole per complessivi quasi nove milioni e mezzo di euro, più una quota di quasi quattro milioni finanziata da Provincia e Comuni.
Per quanto riguarda gli interventi sull’edilizia scolastica, la Provincia nel Piano investimenti 2016-2017 prevede risorse complessive per oltre 20 milioni di euro, in gran parte messe a disposizione da Governo e Regione, tra cui spiccano i lavori, partiti di recente, per la ricostruzione della nuova sede dell’istituto Galilei di Mirandola, il ripristino del Venturi a Modena nella sede di via dei Servi tuttora inagibile, i lavori di ampliamento del Fermi, la ristrutturazione in corso dell’ex Deledda di via Ganaceto a Modena per consegnare nuovi spazi al Venturi e l’ampliamento del Meucci a Carpi.

Altri lavori nelle scuole comunali: ristrutturazioni in 8 edifici, da Sassuolo a Polinago

Sono otto gli interventi di ristrutturazione sulle scuole d’infanzia, primaria e secondaria di primo grado finanziati con i fondi del Governo in base alle graduatorie coordinate dalla Provincia in accordo con i Comuni e la Regione.
Complessivamente si tratta di risorse destinate ai Comuni stessi per complessivi un milione e 600 mila euro che consentiranno interventi per un valore di quasi due milioni e mezzo di euro.
Sono finanziati a Modena i lavori di adeguamento e messa in sicurezza della scuola primaria Giovanni XXIII; a Sassuolo i lavori di adeguamento della scuola secondaria di primo grado Ruini; a Castelnuovo Rangone il completamento della ristrutturazione del piano terra della secondaria Leopardi; a Campogalliano sarà migliorata l’efficienza energetica della scuola primaria Marconi; a Formigine si interverrà sul miglioramento sismico della secondaria Fiori; a Spilamberto i lavori riguarderanno gli impianti antincendio della secondaria Fabriani e della primaria Marconi; in Appennino a Lama Mocogno sono previsti lavori di adeguamento sismico nel polo Dossetti e a Polinago i lavori riguarderanno l’adeguamento degli impianti nella scuola d’infanzia Frank, la primaria Papini e la secondaria Perini.