Provincia, gli auguri del presidente Manghi ai dipendenti

Provincia, gli auguri del presidente Manghi ai dipendentiREGGIO EMILIA – Tradizionale scambio di auguri, martedì a mezzogiorno in una gremita Sala Consiglio, tra il presidente Giammaria Manghi e i dipendenti della Provincia di Reggio Emilia. Insieme ai consiglieri provinciali delegati Paola Casali, Alessio Mammi, Pierluigi Saccardi e Andrea Tagliavini ed al segretario generale Alfredo Luigi Tirabassi, il presidente Manghi ha colto anche questa occasione per aggiornare il personale sulla situazione dell’ente, da mesi chiamato ad affrontare un complesso cammino di riforma.

Dopo aver ribadito i numeri del personale – che dalle 374 unità del 2014 scenderanno da gennaio a 190, tra cui 33 dipendenti che passeranno dal punto di vista giuridico amministrativo sotto la Regione, ma “ritorneranno” a Palazzo Allende seguendo le funzioni ri-delegate alla Provincia – il presidente Manghi ha espresso la propria soddisfazione “per gli zero esuberi, un risultato che un anno fa non era affatto scontato, ma che era doveroso raggiungere soprattutto per la dignità e i diritti di persone che come voi hanno sempre lavorato seriamente per questo ente”.

“Questa è la fotografia attuale della Provincia, alla quale grazie anche alla Legge regionale 13 e alla circolare Madia siamo riusciti ad assicurare una linea di sopravvivenza più che dignitosa, frutto di un lavoro molto intenso per il quale ringrazio non ritualmente, ma autenticamente, tutti voi perché senza il vostro atteggiamento serio e responsabile sarebbe stato il caos – ha aggiunto il presidente Manghi – Siamo invece riusciti a trasmettere all’esterno, in questo anno difficile e complicato, la tenuta e la professionalità di un ente comunque chiamato ad assicurare un sistema di servizi alla nostra comunità, e questa è una bella cartolina che inviamo a tutti in una stagione di valutazioni non sempre positive sull’operato degli enti pubblici”.

Dopo aver espresso la speranza che “anche il secondo tempo di una riforma che dovrebbe portarci ad un’area vasta ancora tutta individuare, prima ancora che nei perimetri in quello che dovrà esserci all’interno, ovvero nella sostanza, garantisca la presenza di un ente intermedio come questa ‘nuova Provincia’ che è stata positivamente trasformata in “casa dei Comuni”, il presidente Manghi ha quindi augurato “salute e serenità per questo Natale e per un 2016 che spero ci porti qualche luce in grado di indicarci il percorso finale per raggiungere il traguardo, perché partecipare al cambiamento è importante,ma ancora più importante è arrivarci in fondo…” .