Provincia di Modena: piano sedi, traslochi in corso, viabilità in via Barozzi

Palazzina via Barozzi“Eliminati gli affitti, risparmio di 800 mila euro”

MODENA – In vista del passaggio, dal 1 gennaio 2016, di parte delle proprie competenze e relativo personale alla Regione, la Provincia ha avviato in questi giorni il Piano sedi che prevede di eliminare tutti gli affitti per gli uffici, concentrando i servizi in due sedi di proprietà: quella di viale Martiri della Libertà e l’edificio di via Barozzi a Modena.
In questi giorni sono in corso alcune operazioni di trasloco: gli uffici dell’ex assessorato all’Ambiente, finora ospitati in via Barozzi, diventeranno regionali e si stanno trasferendo al Direzionale 70 (con oneri che saranno a carico della Regione stessa) negli spazi lasciati liberi dall’area Lavori pubblici della Provincia che comprende Viabilità, edilizia scolastica, patrimonio, amministrativo, concessioni e parte dell’economato, che a sua volta trasloca in via Barozzi.
«A seguito della riforma delle Province – sottolinea Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia di Modena – e della legge regionale di riordino che hanno previsto il passaggio di diverse competenze e personale alla Regione, abbiamo avviato la razionalizzazione delle sedi con l’obiettivo di rPalazzina ex Poliziaidurre i costi, concentrando il personale che resta in capo all’ente negli edifici di proprietà con un risparmio stimato, tra locazioni, spese condominali e risparmi sulle bollette di oltre 800 mila euro all’anno dal 2016».
I dipendenti del servizio Agricoltura in questa in fase di passaggio alla Regione rimarranno nella sede di via Scaglia, ma anche in questo caso gli affitti diventano a carico della Regione stessa. Analogo discorso per i Centri per l’impiego: restano per ora nelle sedi attuali a Modena (in via delle Costellazioni, dove si sono trasferiti gli uffici della Formazione professionale che passano alla Regione), Carpi, Mirandola, Sassuolo, Pavullo e Vignola ma tutti gli oneri passeranno alla Regione con modalità e tempi in fase di definizione (si tratta di 46 dipendenti a tempo indeterminato e 16 a tempo determinato).
Hanno traslocato nella sede centrale di viale Martiri della Libertà anche l’ufficio Informatica, ospitato finora negli spazi di proprietà della Provincia in corso Canalgrande che saranno completamente liberati e messi in vendita, come la palazzina ex Polizia di via Selmi, quest’ultima nell’ambito della vendita della caserma Fanti; gli uffici ospitati finora nella palazzina (Attività produttive, Cedoc e Turismo) traslocheranno a breve nella sede centrale di viale Martiri, insieme ad alcuni servizi ospitati finora in via Barozzi come gli uffici per il Diritto allo studio e Welfare, mentre l’ufficio Istruzione resta in via Barozzi, come la Polizia provinciale. Per informazioni: Urp Provincia di Modena 059 209199.
Intanto, nelle scorse settimane, sono passati allo Stato, come aveva chiesto la Provincia, i 46 dipendenti del Fermi, tra docenti e personale tecnico, amministrativo e ausiliario, tuttora in carico alla Provincia, chiudendo un percorso avviato nel 2007 con la statalizzazione dell’istituto di proprietà dell’ente e con un risparmio di oltre 2,5 milioni di euro all’anno.